Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

Meteo, nelle prossime ore torna la neve: le previsioni aggiornate

Di TPI
Pubblicato il 8 Gen. 2019 alle 19:45 Aggiornato il 8 Gen. 2019 alle 19:47
0
Immagine di copertina

Torna la neve. L’Italia continua ad essere interessato da un flusso di correnti fredde in quota settentrionale che determinerà nelle prossime ore un moderato peggioramento al centro-sud ed un rinforzo di venti di favonio sull’area alpina ed occidentali sul Tirreno.

Nella giornata di mercoledì 9 gennaio l’instabilità interesserà in particolare le regioni meridionali. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse.

L’avviso prevede dalla sera di martedì 8 gennaio, venti forti occidentali, con raffiche di burrasca o burrasca forte, sulla Sardegna, in estensione a Sicilia e Calabria centro-meridionale, con possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Si prevedono inoltre venti forti settentrionali, con raffiche di burrasca, su Piemonte, Emilia-Romagna e Lombardia. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di mercoledì 9 gennaio, allerta gialla in Abruzzo, sul settore costiero del Molise e sul versante Tirrenico della Calabria.

Previsioni meteo neve dal 9 gennaio 2019 all’11 gennaio 2019

Un nuovo impulso gelido proveniente dall’Europa nord-orientale arriverà sul Mediterraneo portando maltempo diffuso, soprattutto al Centro-Sud.

A partire dalla notte di mercoledì l’Italia centrale e meridionale sarà interessata da precipitazioni diffuse, nevose a quote via via più basse che saranno sempre più consistenti. L’apice sarà tra giovedì e venerdì.

Dove nevicherà

La neve, spiegano gli esperti di 3bmeteo.com, interesserà dapprima le aree appenniniche centro-meridionali attorno a 700-1000m, specie Abruzzo, Molise, Lucania, dorsale campana; fino a 1000-1200m tra Calabria e Sicilia.

Tra mercoledì e giovedì il limite scenderà fino in collina su Molise, Gargano, Murge e zone interne sarde, a tratti in pianura in Abruzzo, dai 700-900m su Calabria e Sicilia.

Tra martedì sera e mercoledì fiocchi fino a quote collinari sulle Alpi confinali. Giovedì residue nevicate a quote collinari sulla dorsale meridionale.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.