Covid ultime 24h
casi +11.629
deceduti +299
tamponi +216.211
terapie intensive +14

Il messaggio di Manuel Bortuzzo: “Non mi aspettavo questo calore, mi avete fatto emozionare”

Il messaggio audio è stato diffuso da Paolo Barelli, presidente della Fin

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 8 Feb. 2019 alle 16:45
0

“Come potete sentire dalla voce sto bene. Proprio non mi aspettavo questo calore da parte vostra. Mi avete fatto emozionare. Se potessi vi abbraccerei a uno a uno. Io adesso vado avanti per la mia strada. A presto ragazzi. Un abbraccio. Vedrete che torno più forte di prima”.

Sono queste la prime frasi dall’ospdeale San Camillo di Roma di Manuel Bortuzzo, il nuotatore ferito e rimasto paralizzato dopo essere stato colpito da un proiettile sabato sera.

Le sue parole sono state affidate a Paolo Barelli, presidente della Fin, in un messaggio audio dalla stanza in cui è ricoverato. E negli stessi minuti anche la fidanzata di Manuel, Martina, ha voluto raccontare in poche parole il suo stato d’animo: “Quanto accaduto è un’esperienza che non dimenticherò mai. Capisco che mi trovo di fronte a una cosa più grande di me. Spero tanto per Manuel”.

Le ultime notizie

I due ragazzi fermati con l’accusa di aver ferito il nuotatore 19enne Manuel Bortuzzo, Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, devono stare in carcere perché “è altamente probabile il rischio di reiterazione dei delitti della stessa specie di quello contestato attese le modalità con cui il delitto è stato perpetrato”.

Questo il parere del gip Costantino De Robbio riportato nell’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata nei confronti dei due giovani di Acilia.

“Quanto avvenuto sabato sera all’Axa denota la mancanza di controllo e l’estrema pericolosità degli indagati, che non hanno esitato a recuperare una pistola che evidentemente avevano in precedenza acquistato e tenevano pronta per usarla, e programmare un omicidio brutale senza apparente motivo per poi allontanarsi dal luogo ridendo”.

I sospettati avevano confessato di aver sparato per errore contro Manuel Bortuzzo. Andando ad incrociare le impronte digitali rimaste sulla pistola con la nuova testimonianza i sospetti si erano ristretti a un numero limitato di persone. Poi, l’improvvisa confessione dei due principali sospettati ha portato ad una svolta.

LEGGI ANCHE: Il video della sparatoria a Roma in cui è stato ferito il nuotatore Manuel Bortuzzo – ATTENZIONE IMMAGINI FORTI

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.