Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Un chirurgo spiava le pazienti in intimo, le filmava di nascosto e le palpeggiava durante le sedute mediche

Immagine di copertina
Credit: Getty Images

I giudici della quinta sezione penale lo hanno riconosciuto colpevole sia di violenza sessuale che di pornografia minorile

Spiava le sue pazienti mentre si spogliavano e poi, con la scusa della visita, le palpeggiava. Un medico romano è stato condannato a sei anni e quattro mesi di carcere e alla pena accessoria di due anni e mezzo di sospensione dalla professione.

Il chirurgo, specializzato in medicina estetica, approfittava delle sedute di linfodrenaggi e trattamenti vari per molestare le donne che si recavano negli studi in cui lavorava. Il medico è finito ai domiciliari nel marzo del 2017, quando è stato denunciato da cinque pazienti visitate in un centro polispecialistico di piazza Bologna e in un altro in zona Talenti, a Roma.

A casa del medico, inoltre, gli inquirenti hanno trovato anche materiale pedopornografico. Il chirurgo conservava nel proprio pc i video delle sue pazienti: le donne, in intimo, venivano spiate negli studi medici grazie a delle microtelecamere di cui il medico si serviva, inserite negli occhiali e in una radiosveglia.

L’uomo davanti ai giudici ha confessato tutto e ha pattuito un risarcimento di 80mila euro con quattro delle pazienti. I giudici della quinta sezione penale lo hanno riconosciuto colpevole sia di violenza sessuale che di pornografia minorile. Ad aggravare la sua posizione un episodio denunciato da una paziente: durante una seduta, il medico avrebbe iniziato a palpeggiarle il seno.

“Nessuno scopo di abusi. Al massimo carezze inopportune. Chiedo scusa”, ha cercato di difendersi il medico. A firmare la prima segnalazione è stata una impiegata, che, come si legge nel mandato di arresto del gip Livio Sabatini, su richiesta del pm Eugenio Albamonte, era rimasta disgustata “dai ripetuti toccamenti degli organi genitali”.

Leggi anche: Infermiere abusa di una disabile, ma viene tradito dalle foto hard sul cellulare

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI