Covid ultime 24h
casi +16.424
deceduti +318
tamponi +340.247
terapie intensive +11

Matteo Salvini attacca Il Fatto Quotidiano: “Mangia che ti passa!”

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 31 Mar. 2019 alle 17:51
0
Immagine di copertina
Matteo Salvini con un tiramisù e il tweet contro Il Fatto Quotidiano

Matteo Salvini sfida Marco Travaglio. Il ministro dell’Interno e vicepremier leghista usa il suo social preferito – Twitter – per attaccare un articolo comparso il 31 marzo 2019 su Il Fatto Quotidiano.

A pagina 6 del quotidiano diretto da Travaglio compare un articolo titolato “La grande abbuffata”, in cui la giornalista si lancia in un’impresa non da poco: elencare tutti i piatti comparsi sui social di Matteo Salvini. A fondo pagina compare quindi un articolo zeppo zeppo di specialità italiane: dal panino con la porchetta all’arancino al ragù, passando per la “rianata”, pizza trapanese con
acciughe, pomodoro, aglio e pecorino.

Insomma, tutto lo stivale culinario ripercorso sui profili social del ministro dell’Interno. Il protagonista dell’articolo non ha potuto esimersi dal commentare la cosa e, proprio su twitter, ha pubblicato un post in cui compare l’articolo accompagnato da alcuni selfie in cui si vede il vicepremier intento a gustare qualcosa.

“Hanno trovato il tempo di elencare tutti i piatti che ho postato sui social. Che scandalo! Ma quanto dà fastidio un ministro che fa cose normali come milioni di italiani? Mangia che ti passa”, scrive il vicepremier leghista lanciando una frecciatina ai giornalisti de Il Fatto.

salvini contro fatto quotidiano
Il tweet di Matteo Salvini

Ma il web non perdona e così, sotto al post del Ministro dell’Interno, si moltiplicano i commenti degli utenti. “Il punto è che lei non è un normale italiano, ma un rappresentante dello Stato. Le sfugge questo concetto semplice, a lei e a tutti i suoi ‘tifosi'”, scrive qualcuno. “Personalmente mi infastidisce quando fai tutto tranne il tuo dovere da ministro”, si legge in un’altra risposta. “Viene pagato 20mila euro al mese per occuparsi del paese, non per andare a spasso. Colesterolo non ci tradire: tappagli le arterie”, scrive un altro utente. “Hanno anche trovato il tempo di fare il conto di quanto stai al ministero: 5 giorni al mese. Il resto del tempo in campagna elettorale a spese nostre. Tweet delle tue abboffate compresi. Mangia che ti passa”, si legge ancora.

Non era mica “prima gli italiani”: Salvini e la gaffe del tweet sulla pasta

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.