Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Renzi: “È merito mio se i Cinque Stelle sono esplosi, e Salvini farà lo stesso”

Immagine di copertina

Matteo Renzi ha rilasciato una lunga intervista al Corriere della Sera, a pochi giorni dall’elezione di Nicola Zingaretti al ruolo di nuovo segretario del Partito Democratico. E si prende il merito di aver distrutto il Movimento Cinque Stelle.

“Onore a chi ha vinto, rispetto per il voto”, ha detto Renzi nel suo dialogo con Aldo Cazzullo, promettendo di dare una mano al nuovo segretario in modo leale e trasparente.

“Le scissioni noi non le abbiamo fatte; le abbiamo subite”, dice Renzi, levandosi qualche sassolino dalla scarpa in merito al “fuoco amico” subito dalla minoranza dem quando era lui il segretario del partito.

“L’unico momento in cui si è rischiata la spaccatura è stato la primavera scorsa, quando una parte rilevante voleva fare l’accordo con i 5 Stelle e una parte no. Caduta questa ipotesi, io sono pronto a dare una mano. Il segretario è Zingaretti. Se riesce a tenere insieme meglio di altri tutto il mondo del centrosinistra, non posso che fargli un gigantesco in bocca al lupo”, ha proseguito Renzi.

“Penso che chi ha fatto la guerra a me ha distrutto il Pd e aperto le porte a Salvini”, ha proseguito l’ex premier, che già vede all’orizzonte un tramonto del governo giallo-verde.

A gravare sui programmi politici dei prossimi mesi del governo vi è l’urgenza di trovare 15 miliardi di errata previsione, più altri 25 entro dicembre

“Si preparano a un bagno di sangue”, prevede l’ex segretario sostenendo che il consenso del governo è destinato a fare la stessa fine di quello ai Cinque Stelle.

“Quando sono andato da Fazio a dire mai coi 5 stelle, l’effetto sul medio periodo è stato la distruzione dei 5 stelle. Se avessimo fatto quell’alleanza contro natura, l’effetto sarebbe stato la distruzione del Pd e la creazione di un bipolarismo 5 Stelle Lega”, ha detto Renzi.

“Mi sono preso gli insulti di una parte dei dirigenti che quell’accordo lo volevano: ma il mio impegno ha permesso di salvare il Pd”.

“Anche Salvini sta iniziando a saturare. Lei sa che in questo sono un esperto: ci ho messo tre anni a saturare la presenza politica. Il film è lo stesso”, prosegue Renzi.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI