Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » News

“È colpa mia, mi sono distratto per un colpo di tosse”: muore la donna travolta in auto dall’attore Marco Paolini

Immagine di copertina
Marco Paolini

La macchina di Paolini ha tamponato una Cinquecento in autostrada, provocando un incidente che è costato la vita a una donna di Arzignano

“La colpa è mia, mi sono distratto un attimo a causa di un colpo di tosse”.

È l’ammissione di responsabilità dell’attore Marco Paolini in merito all’incidente avvenuto martedì pomeriggio lungo l’autostrada A4 in direzione Venezia tra i caselli di Verona Sud e Verona Est.

La macchina di Paolini, una Volvo, ha tamponato una Cinquecento, su cui viaggiavano due donne: l’auto si è impennata andando a finire sulla carreggiata della tangenziale adiacente a quella dell’autostrada, ribaltandosi su un lato.

In quel momento non c’erano altri veicoli che stavano percorrendo la tangenziale, ma lo schianto è risultato ugualmente fatale per una delle due donne, quella seduta sul sedile anteriore del passeggero, che è morta nella serata di giovedì 19 luglio dopo due giorni passati in rianimazione all’ospedale Borgo Trento di Verona.

Si chiama Alessandra Lighezzolo e viveva ad Arzignano, dove aveva un negozio di accessori per bambini. Era sposata e aveva due figli.

Ora Paolini, che inizialmente era indagato per il reato di lesioni gravissime, dovrà rispondere al reato di omicidio stradale.

La donna che era al volante è in prognosi riservata, ma non è in pericolo di vita.

L’attore, subito dopo l’incidente, ha immediatamente ammesso le sue responsabilità, dicendo di essersi distratto a causa di un attacco di tosse.

Marco Paolini è un drammaturgo, regista e attore, uno dei principali interpreti italiani del cosiddetto “teatro sociale”. Nei suoi spettacoli affronta spesso temi complessi, a volte con monologhi recitati in dialetto veneto.

A renderlo celebre è stata soprattutto lo spettacolo Il racconto del Vajont, che ha vinto numerosi premi e che è stato riadattato in show televisivo il 9 ottobre 1997, anniversario della tragedia del Vajont.

Paolini ha recitato anche in diversi film, tra cui Sole a catinelle, nel 2013, e Sanguepazzo di Marco Tullio Giordana nel 2008. È autore anche di diversi libri sul teatro e la storia.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI