Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:30
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Marcia della Pace, gli organizzatori: “Diamo il Nobel per la Pace a Mimmo Lucano”

Immagine di copertina

Secondo gli organizzatori, in 100mila hanno sfilato per il tradizionale corteo da Perugia ad Assisi

Sono circa 100mila, secondo gli organizzatori, le persone che domenica 7 ottobre 2018 hanno partecipato alla ormai tradizionale Marcia della Pace tra Perugia e Assisi.

L’iniziativa, bagnata dalla pioggia, è stata caratterizzata dai messaggi di solidarietà in favore di Domenico Lucano, sindaco di Riace, agli arresti domiciliari dal 2 ottobre per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e per presunti illeciti nell’affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti.

Flavio Lotti, coordinatore della Tavola della Pace e organizzatore dell’iniziativa, ha auspicato durante il suo intervento che a Lucano venga dato il Premio Nobel per la Pace.

“Insopportabile ciò che sta avvenendo attorno a noi in questi giorni. Basta con l’attacco alla dignità e ai diritti fondamentali delle persone, basta attaccare chi salva le vite in mare, basta attaccare chi accoglie”, ha detto Lotti. “Abbiamo bisogno di prenderci per mano in questo cammino, oggi riscopriamo insieme la bellezza di camminare insieme, perché nessuno deve essere lasciato indietro”.

A Perugia sono arrivati circa 10mila studenti provenienti da ogni parte d’Italia, oltre a centinaia di pullman di associazioni e amministrazioni locali.

Dietro i giovani, che hanno sventolato bandiere della pace e dell’Europa, hanno sfilato 286 gonfaloni dii Comuni, Regioni e Province.

Il corteo ha percorso circa 15 chilometri dai giardini del Frontone di Perugia fino a piazza San Francesco e al Sacro convento di Assisi, dove è intervenuto monsignor Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi.

Dal palco hanno parlato, tra gli altri, il sindaco di Assisi, Stefania Proietti, la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, che ha letto le parole di Aldo Capitini, il coordinatore Enti Locali per la Pace e i Diritti, Andrea Ferrari, e il presidente dell’Fnsi, Giuseppe Giulietti.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI