Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

È morto Lorenzo Farinelli: aveva lanciato un appello per curarsi contro il cancro commuovendo il web

Immagine di copertina

Il giovane medico si è spento a casa sua ad Ancona, dopo avere interrotto la chemioterapia per raggiungere gli Usa e provare a sottoporsi a una terapia sperimentale

Se ne è andato Lorenzo Farinelli, il medico 34enne affetto da Linfoma non-Hodgkin diventato un simbolo della battaglia contro il cancro. Aveva commosso il web con il suo appello lanciato sui social per raccogliere la somma necessaria a raggiungere gli Stati Uniti e sottoporsi a una terapia sperimentale che avrebbe potuto salvarlo.

Nel video che aveva realizzato, il giovane era apparso segnato dalla malattia ma forte e determinato a non arrendersi. Ha voluto raccontare gli ultimi mesi della sua vita, da quando solo otto mesi fa aveva scoperto di essere affetto da un tumore. Poi, medico generico e appassionato di teatro, aveva iniziato i cicli di chemioterapia, che lo avevano portato a perdere parzialmente l’autonomia e l’uso delle gambe. Per continuare a vivere, aveva deciso di chiedere un sostegno e un aiuto, che già era arrivato dagli amici di sempre e dalla famiglia, dai cittadini e dalla compagna che avrebbe voluto sposare.

“Potete darmi una mano? Perché io non voglio morire, voglio vivere, ho fatto delle promesse e voglio mantenerle. Non sarà facile ma non mi arrendo, non è finita finché non è finita”, aveva detto. Era scattata una mobilitazione collettiva e condivisa: l’appello era stato rilanciato sul web e le donazioni erano arrivate da tutta Italia. Tutto il web si era mobilitato e anche la sua città, Ancona. In poco tempo era riuscito a ottenere la somma necessaria sulla piattaforma gofundme.com, superando i 500mila euro.

Lorenzo è morto a casa sua: era stato dimesso dall’ospedale dopo che la chemioterapia era stata interrotta per preparare il viaggio oltre oceano.

“Buon viaggio Lorenzo. E grazie per quanto hai dato a noi in questi giorni, con dignità e coraggio. Hai scosso la nostra comunità e ne hai mostrato tutta la capacità di amore, quello alto, solidale e generoso. Un abbraccio alla tua compagna, a mamma e papà, e agli amici che di tanto amore hanno saputo travolgerti”, ha scritto in un post su Fb la sindaca di Ancona Valeria Mancinelli.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI