Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:10
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

La lettera di un pensionato a Matteo Salvini: “Ho votato centrodestra, ma mi sento tradito”

Immagine di copertina

Un pensionato ha scritto al ministro dell'Interno per esprimere la sua delusione in merito alla linea politica adottata dal leader della Lega in merito al taglio delle pensioni

Dopo i messaggi giunti dalla rete contro il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, da parte di lavoratori che perderanno presto il lavoro a seguito delle politiche del nuovo governo, al centro delle polemiche è finito Matteo Salvini.

Il ministro dell’Interno ha infatti ricevuto una lettera, pubblicata sulle pagine del Giornale e scritta da un pensionato, ex dirigente di grandi industrie elettromeccaniche.

L’uomo, che si firma Sergio Canavero, ha criticato il leader della Lega per aver appoggiato la proposta che prevede il taglio delle pensioni.

“Secondo il signor Di Maio il perfetto prototipo del ‘parassita sociale'”, si legge nell’introduzione della lettera.

“Per me è stato un fulmine a ciel sereno. Non avevo capito infatti chi fossero oggi da considerare parassiti sociali”, ha scritto il pensionato.

“Ho così scoperto che siamo noi, che abbiamo studiato, magari lavorando e poi lavorato senza risparmiarci per più di mezzo secolo. Noi che adesso abbiamo pure la pretesa che lo Stato rispetti quanto aveva pattuito con noi”.

“Noi che abbiamo l’indubitabile colpa di avere adempiuto sempre e correttamente alle leggi dello Stato e alle regole della Previdenza”, continua il pensionato.

L’affondo però non è diretto contro Di Maio, ma contro Matteo Salvini che ha deluso le aspettative di Canavero e degli altri elettori che condividono il suo malcontento.

“Non ce l’ho con Di Maio, né con i suoi accoliti che hanno elaborato questa teoria”.

“Da loro, a mio giudizio, non è possibile aspettarsi nulla di più o di diverso. Del resto ancora prima delle elezioni avevano anche dichiarato le loro intenzioni”, spiega il pensionato.

“Alle ultime elezioni, a marzo, ho votato per Forza Italia (Politiche) e per la Lega (Fedriga alle Regionali). Ed è per questa ragione che è invece da Salvini che oggi mi sento tradito”.

La critica di Canavero è diretta contro il taglio delle pensioni del governo, che “non era nel programma del centrodestra e della Lega, per i quali ho votato”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI