Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

50 leghisti intossicati alla Festa del radicchio di Treviso, sorge il sospetto: “Lassativo nei piatti”

Immagine di copertina
Credit: Pro Loco Zero Branco (Treviso)

Colpiti dall'intossicazione alimentare solo esponenti del partito seduti nella stessa tavolata

Sono oltre 50 i militanti della Lega che hanno lasciato la festa del Carroccio di Zero Branco, in provincia di Treviso, tra dolori di stomaco e sintomi di intossicazione alimentare. È successo lo scorso venerdì 18 gennaio, quando la sezione locale del partito stava partecipando alla Festa del radicchio.

Secondo quanto si legge sul Gazzettino di Treviso, i militanti si sarebbero sentiti male subito dopo aver partecipato alla festa. A far sorridere, però, è la notizia che a uscire intossicati dalla sagra siano stati solo gli esponenti del partito. I leghisti erano seduti tutti attorno allo stesso tavolo.

Tutti gli altri partecipanti al banchetto pare non abbiano accusato alcun sintomo di intossicazione. I piatti incriminati sono stati il risotto radicchio e salsiccia e lo spezzatino. Ma le centinaia di persone che hanno mangiato le prelibatezze tipiche locali non hanno segnalato alcun problema, una volta finita la festa.

Alcuni sostenitori del partito hanno subito urlato al complotto: qualcuno avrebbe versato del lassativo solo nei piatti dei capi. La pro loco – che da ben 26 anni organizza e gestisce la sagra – ha subito respinto le accuse al mittente.

Anzi, lo staff della pro loco non ha perso tempo a negare un qualsiasi tipo di coinvolgimento nella vicenda bizzarra. Oltre agli esponenti locali del Carroccio, colpito dall’intossicazione alimentare sarebbe stato anche il presidente della provincia di Treviso Stefano Marcon.

A mangiare risotto radicchio e salsiccia e spezzatino sotto i capannoni della pro loco c’erano anche il consigliere regionale Riccardo Barbisan, il collega Roberto Marcato e l’ex parlamentare Gianpaolo Dozzo. Pare, però, che loro siano stati risparmiati dal i problemi intestinali.

Ovviamente non è stato dimostrato alcun collegamento tra la Festa del radicchio e i problemi di salute dei cinquanta commensali del Carroccio, ma resta comunque un fatto sospetto che fossero seduti tutti alla stessa tavolata. Insomma, un fine settimana da dimenticare per i malcapitati leghisti.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI