Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:03
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Cercasi 180 esperti di tiramisù per assaggiare 600 dolci: sono aperte le iscrizioni per la Tiramisù World Cup

Immagine di copertina
Credit: Afp

La Tiramisù World Cup, che si tiene a Treviso tra l'1 e il 4 novembre, sta cercando dei giudici per scoprire il “tiramisù più buono del mondo”

Sono aperte le iscrizioni per trovare 180 giudici pronti a dire la loro su 600 tiramisù. La Tiramisù World Cup, che si tiene a Treviso, in Veneto, tra l’1 e il 4 novembre, sta cercando degli esperti di questo dolce per eleggere il “tiramisù più buono del mondo” nel 2018.

Le iscrizioni per formare la giuria che condurrà le selezioni sono già aperte in tutta Italia.

Non si tratta di un annuncio di lavoro, come quella per gli assaggiatori di Nutella o per un libraio in un resort di lusso alle Maldive, ma i giudici potranno assaggiare bel 60o dolci e decretare quale secondo loro è il migliore.

La semifinale e la finalissima saranno affidate a una giuria di esperti, ma per le selezioni iniziali si cercano semplici buongustai.

Ci sono comunque alcuni requisiti: bisogna studiare il regolamento del concorso, conoscere la ricetta originale del dolce e la sua storia, insomma, essere un vero esperto di tiramisù.

Le conoscenze degli aspiranti giurati verranno valutate con un mini-test, che conterrà domande sul tipo di biscotto, sulla quantità di caffé e sugli altri ingredienti.

Il punteggio ottenuto servirà per essere inseriti nella categoria di giudici selezionatori, di riserva o semplicemente nel pubblico.

Il lancio dell’apertura delle iscrizioni si è tenuto a Roma, presso la sala stampa dell’Associazione della Stampa Estera, alla presenza del coordinatore del gruppo del “Gusto” in Italia, Alfredo Tesio. Era presente anche il sindaco di Treviso, Mario Conte.

“Il Tiramisù è una motivazione di viaggio accanto agli altri grandi prodotti del nostro territorio, come il Prosecco, appunto, e il radicchio di Treviso. La Marca trevigiana è divenuta famosa per il patrimonio culturale, artistico ed eno-gastronomico che è in grado di offrire ai visitatori”, ha detto il sindaco.

“Già nella scorsa edizione, con la selezione fra il pubblico presente, abbiamo avuto ospiti stranieri ad assaggiare e votare le centinaia di tiramisù in gara, ma quest’anno vogliamo che arrivino davvero “giurati” da ogni angolo del mondo”, spiega Francesco Redi di Twissen, ideatore e organizzatore dell’evento.

“Per questa edizione, poi, abbiamo voluto aggiungere questa piccola sfida del questionario da superare per chi vorrà essere nella giuria e che avrà l’occasione di assaggiare quello che potrebbe diventare il Campione del 2018”.

Qui le informazioni necessarie per diventare giudici.

Leggi anche: I peggiori errori degli stranieri con il cibo italiano

Ti potrebbe interessare
Cucina / Roma eletta città più “vegan-friendly” d’Italia
Cucina / Mangiare bene e mangiare sano con l’aceto balsamico
Costume / La lasagna del 2021 è in un tubetto di dentifricio
Ti potrebbe interessare
Cucina / Roma eletta città più “vegan-friendly” d’Italia
Cucina / Mangiare bene e mangiare sano con l’aceto balsamico
Costume / La lasagna del 2021 è in un tubetto di dentifricio
Cucina / Panettone Venchi: una bontà tutta Italiana
Cucina / Come gli anacardi agiscono positivamente sul nostro organismo
Cucina / Deliveroo festeggia cinque anni in Italia raddoppiando il numero di ordini
Cucina / Chocolate Show 2020: grande successo, nonostante Covid e maltempo
Costume / Nasce la Comunità del Rito del Caffè Espresso: “Diventi patrimonio dell’Umanità”
Cucina / Nonno Nanni lancia una nuova community per dialogare con i consumatori
Cucina / Luca Giavi (Consorzio Tutela Prosecco DOC): “Un brindisi al ritorno alla normalità”