Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:15
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

L’Italia ha sospeso il trattato di Schengen fino al 30 maggio

Immagine di copertina

La decisione del ministero dell'Interno vuole assicurare la sicurezza durante il G7. Possibili code e ritardi negli aeroporti e alle frontiere

È entrato in vigore il 10 maggio e resterà valido fino al 30 maggio il ripristino dei controlli alla frontiera italiana. Lo scopo della misura predisposta del ministero dell’Interno, che di fatto sospende il trattato di Schengen, è garantire lo svolgimento “regolare e ordinato” dei vertici del G7 in programma a Bari dall’11 al 13 maggio e a Taormina dal 26 al 27 dello stesso mese.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La decisione riguarda la cosidetta area Schengen, che comprende tutti i paesi membri dell’Unione europea con l’aggiunta di Islanda, Svizzera, Liechtenstein e Norvegia.

La sospensione è valida solo per i passeggeri dei voli internazionali, mentre le procedure per i voli nazionali rimarranno invariate.

Il provvedimento comporterà tempi di attesa più lunghi negli aeroporti. Per questo l’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac) ha invitato i passeggeri a recarsi in anticipo negli aeroporti rispetto ai tempi normalmente previsti, in modo da non incorrere in eventuali ritardi determinati dalla reintroduzione del controllo documentale.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI