Istat, in Italia minimo storico delle nascite nel 2018, in aumento i residenti stranieri

Di Laura Melissari
Pubblicato il 7 Feb. 2019 alle 12:41
0
Immagine di copertina
istat 2018 nascite minimo storico

Continua il record negativo delle nascite in Italia. Per il quarto anno consecutivo l’Istat segnala che il numero dei nuovi nati è al minimo storico. In aumento invece gli stranieri, che rappresentano l’8,7 per cento della popolazione.

La popolazione al 1 gennaio 2019 è pari a 60 milioni 391mila, oltre 90mila in meno sull’anno precedente (-1,5 per mille).

Il numero dei cittadini italiani scende a 55milioni e 157mila (-3,3 per mille), mentre il numero dei residenti stranieri sale a 5 milioni e 234mila (+ 17,4 per mille).

Il numero delle nascite del 2018 è sceso di 9mila unità rispetto al 2017: nel corso dell’anno ci sono stati 449mila nuovi nati totali.

Le morti totali sono state 636mila, 13mila in meno del 2017.

Il rapporto delle morti sul numero di residenti è di 10,5 individui morti ogni mille abitanti, contro i 10,7 del 2017.

Il saldo naturale, ovvero la differenza tra il numero dei nati vivi e quello dei morti, nel 2018 è negativo (-187mila). Si tratta del secondo livello più basso nella storia dopo il 2017, che era stato di meno 191mila.

Nel 2018 sono aumentate sia le immigrazioni, 349mila, che le emigrazioni, 160mila. Il saldo migratorio è positivo per 190mila unità.

Il numero degli immigrati in arrivo ha toccato quota 302mila, il numero più alto degli ultimi sei anni.

Tra i cittadini italiani sono più numerose le partenze dei ritorni di chi già vive fuori. Nel 2018 risultano, infatti, 47mila rimpatri e 120mila espatri.

I dati Istat si concentrano anche sul numero medio di figli per donna, che nel 2018, con una media di 1,32, è risultato invariato rispetto all’anno precedente.

L’età media del parto continua a crescere, toccando per la prima volta la soglia dei 32 anni.

In calo anche la fecondità: le donne nate nel 1940 registrano una fecondità di 2,16 figli, contro gli 1,53 delle donne nate nel 1968.

In aumento anche la speranza di vita alla nascita: per gli uomini la stima è di 80,8 anni (+0,2 sul 2017) mentre per le donne è di 85,2 anni (+0,3).

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.