Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 06:08
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

L’ironia di Di Battista senior sui 5 Stelle: “In soli sei mesi, abbiamo rivoltato il paese. Chiusa l’Ilva, bloccata la Tap..”

Immagine di copertina
Vittorio Di Battista. Fonte: Facebook

Di Battista lancia delle frecciatine ben poco sottili al Movimento 5 Stelle, che di promesse elettorali ne ha mantenute ben poche

Vittorio Di Battista, padre di Alessandro, fa dell’ironia sull’operato del governo tramite social.

Sul suo profilo Facebook, infatti, il padre di uno dei maggiori esponenti del Movimento 5 Stelle, spesso finito al centro dell’attenzione mediatica per le sue posizioni politiche, ha pubblicato un ironico post diretto al vicepremier Di Maio.

“È grazie a Dio che abbiamo vinto le elezioni e che siamo al Governo. In soli sei mesi, abbiamo rivoltato il paese da così a così. Abbiamo chiuso l’Ilva, bloccata la Tap, iniziata la nazionalizzazione delle autostrade, creata la Banca Etica e tolti i finanziamenti all’editoria”, ironizza Vittorio Di Battista.

“Mai avrei pensato che, con il mio voto, avrei contribuito a raggiungere questi risultati. Ma non sono ancora completamente soddisfatto”.

Questo l’incipit del post con cui il padre di Di Battista lancia delle frecciatine ben poco sottili al Movimento 5 Stelle, che di promesse elettorali ne ha mantenute ben poche.

“Mentre per la definitiva privatizzazione dell’acqua, sono disposto ad aspettare ancora un poco, mi manca la cancellazione del Reddito di cittadinanza, l’aumento delle pensioni d’oro, la prosecuzione del Tav, l’aumento dei contingenti dei nostri militari in ‘missioni di pace’, la richiesta agli yankees di altri F35 e la nomina di personaggi ‘loro’, a capo delle strutture di controllo. Allora, solo allora, la pillola andrà giù”, continua Di Battista senior nel suo post.

“A proposito di nomine, mi sembra di ricordare che il mio voto (che conta meno di niente), l’ho dato al Capo Politico del Movimento ed a nessun altro, neanche al garante del contratto”.

“Magda, tu mi adori? Vedi che la cosa è reciproca?”, conclude poi Vittorio Di Battista, citando il film ‘Bianco, rosso e verdone’.

Tanti i commenti nati sotto il post, la maggior parte dei quali esprimono sostegno alle parole di Di Battista senior, mentre altri continuano a dirsi fiduciosi sull’operato del governo a guida (in parte) 5 Stelle.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI