Covid ultime 24h
casi +13.331
deceduti +488
tamponi +286.331
terapie intensive -4

Il giornalista Gabriele Del Grande ha interrotto lo sciopero della sete

“Gabriele chiede, come ribadito anche nella telefonata che ha potuto effettuare con la compagna Alexandra D'Onofrio, di essere liberato e tornare a casa”

Di TPI
Pubblicato il 22 Apr. 2017 alle 17:07
0
Immagine di copertina

Il giornalista e blogger italiano Gabriele del Grande, giunto il Turchia il 7 aprile per realizzare alcune interviste per il suo nuovo libro e bloccato nel paese dal 10 aprile dalla polizia turca, ha interrotto lo sciopero della sete.

Lo ha reso noto il suo avvocato, Alessandra Ballerini. Al console Italiano di Izmir, Luigi Iannuzzi, all’avvocato Taner Kilic, e ad un interprete è stato consentito l’accesso al centro di detenzione Geri Gonderme Merkezi di Mugla dove è detenuto Gabriele dal 13 aprile, dopo il trasferimento dal centro di Hatay, 

“Da martedì scorso ha intrapreso lo sciopero della fame e della sete per protestare contro l’ingiusta detenzione. Pur avendo ricominciato a bere, rifiuta di assumere vitamine”, ha annunciato la Ballerini.

“Gabriele chiede, come ribadito anche nella telefonata che ha potuto effettuare con la compagna Alexandra D’Onofrio, di essere liberato e tornare a casa”, ha proseguito l’avvocatessa, “a oggi infatti non sono note le ragioni del protrarsi del suo trattenimento né i motivi del ritardo del suo rimpatrio verso l’Italia”.

— LEGGI ANCHE: Il documentarista Gabriele Del Grande è ancora bloccato in Turchia dopo il fermo

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.