Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Giulia Sarti sulle barricate: “Non lascerò il Movimento 5 stelle”

Immagine di copertina

Lasciare il gruppo del Movimento 5 stelle per passare al Misto? “Non c’è motivo, io non sono espulsa”.

L’ex presidente della commissione Giustizia, Giulia Sarti, ribadisce di voler rimanere “nel Movimento” perché “non ho fatto assolutamente niente. Io non lascio il M5s, io l’ho fatto nascere”.

Quanto alle parole del vicepremier Luigi Di Maio, che aveva parlato di espulsione “doverosa”, si è limitata a una risposta ‘di circostanza’: “Avrà avuto i suoi motivi”.

Immediata, però, la reazione del Movimento 5 stelle: “Nei confronti della deputata Giulia Sarti si è avviato il procedimento disciplinare davanti al collegio dei Probiviri”, spiegano fonti dei vertici 5s, “e le è stato comunicato il 4 marzo 2019. Si attende l’esito”. Ma “l’espulsione è doverosa”.

Intanto oggi, martedì 5 marzo, Giulia Sarti è tornata alla Camera partecipando alla votazione della commissione Giustizia per eleggere il suo successore.

Alla fine il nome scelto è stato quello di Francesca Businarolo, deputata del Movimento al suo secondo mandato parlamentare.

La 35enne, padovana di origine, è stata eletta presidente della Commissione con 24 voti.

Giulia Sarti si è dimessa da presidente della Commissione lo scorso 26 febbraio in seguito alla vicenda dei finti rimborsi degli stipendi al fondo del Movimento.

Il caso Sarti

La parlamentare del Movimento 5 stelle aveva denunciato l’ex fidanzato di essere responsabile dei mancati bonifici dal suo conto corrente.

I giudici hanno però stabilito che il fidanzato era estraneo ai fatti, e che avrebbe agito sul conto corrente della donna con l’esplicita autorizzazione della deputata.

Giulia Sarti ha quindi deciso di autosospendersi.

Il nome di Giulia Sarti era tra quelli dei deputati grillini che non avevano restituito gli stipendi al fondo del M5s, come denunciato dalle Iene.

Dal conto della deputata erano partiti 7 bonifici, poi annullati prima di andare a buon fine.

Rimborsopoli M5S, da onestà alla macchina per papà: tutti gli sms di Giulia Sarti

Qui i messaggi su Telegram con cui la deputata autosospesasi dai Cinque Stelle e l’ex fidanzato si accordavano sulla versione da dare per le mancate restituzioni dei rimborsi.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI