Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Fazio gela Salvini: il diabolico “trucco” per non farsi cacciare dalla Rai

Immagine di copertina

Non si fermano le polemiche e i rumors sui rapporti tra Fabio Fazio e la Rai, con gli alleati di Governo che premono per allontanare lo “scomodo” conduttore dal Servizio pubblico.

Dirlo però è più facile che farlo. Come ha rivelato il Fatto Quotidiano, Fazio può contare su “accordo stipulato con la Rai che gli garantisce 32 puntate annuali di Che tempo che fa e 31 di Che fuori tempo che fa“.

Il contratto, firmato nel 2017 e in scadenza nel 2021, può essere modificato, ma la Rai ha bisogno dell’assenso del conduttore a rivedere gli accordi presi.

Se invece viale Mazzini volesse modificare il contratto senza il consenso di Fazio o decidere di reciderlo, il prezzo da pagare sarebbe alto.

In quel caso la Rai dovrebbe versare più di 7 milioni di euro tra inadempienze e penali: 2.240.000 euro, che equivalgono al compenso annuale di Fazio; 704mila per l’uso del format di Che tempo che fa pagati alla società che il conduttore ha creato insieme a Magnolia; 600mila euro di penale. Moltiplicato per due (le stagioni 2020 e 2021) fa 7.088.000 euro”.

“Inoltre la Rai paga 10.644.400 euro l’anno a Officina per i costi di produzione, più 5 milioni l’anno per i costi industriali”.

Non potendo allontanare il conduttore tanto contestato, la Rai potrebbe cercare di convincerlo a rivedere il suo compenso e i costi per la messa in onda del suo programma.

Fazio in realtà sembra disponibile a ridurre il proprio salario, ma a patto che la trattativa non venga presentata come un ricatto del Governo.

Nei prossimi giorni dovrebbe esserci proprio un faccia a faccia tra Fazio e l’Ad Fabrizio Salini per discutere soprattutto dei 10.644.400 l’anno per Officina per i costi di produzione e i 5 milioni per i costi industriali.

La spesa per questi servizi arriverebbe a toccare i 73 milioni di euro, soldi che la nuova Rai non ha voglia di spendere.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI