Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

Emma Bonino attacca Matteo Salvini sulla Libia: “Non è un posto sicuro”

Di Maria Elena Gottarelli
Pubblicato il 9 Apr. 2019 alle 10:21 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 08:55
0
Immagine di copertina
Emma Bonino e Matteo Salvini

Emma Bonino torna all’attacco del ministro degli Interni Matteo Salvini, questa volta sul caso Libia.

In seguito agli ultimi scontri a sud di Tripoli fra le milizie del maresciallo della Cirenaica Khalifa Haftar e il premier al Serraj, la senatrice di +Europa si è espressa a Circo Massimo, su Radio Capital, questo lunedì 8 aprile: “Checché ne dica Salvini, la Libia non è un posto sicuro”, ha dichiarato la Bonino, per poi aggiungere: “Temo per Tunisia e Algeria”.

“Libia porto sicuro per i migranti”: Salvini aggiorna la Direttiva sulle frontiere marittime

L’ex ministra degli Esteri paventa l’esplosione di una nuova guerra civile in Libia, attualmente divisa fra il premier riconosciuto dalle Nazioni Uniti e dall’Italia Fayez al Serraj, il contestatore Khalifa Haftar e le milizie dell’Isis che stanno riprendendo forza nel Paese.

Migranti, Emma Bonino agli studenti: “Il reato più grave è stare con le mani in mano. Svegliatevi”

“Intanto abbiamo evacuato il personale dell’ENI: checché ne dica il ministro Salvini, la Libia non è un posto sicuro”, ha concluso Emma Bonino.

Libia, si dimette il vicepresidente del governo di Tripoli: “Al-Sarraj è controllato dalle milizie”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.