Covid ultime 24h
casi +10.593
deceduti +541
tamponi +257.034
terapie intensive -49

Eclissi di Saturno: ecco quando e come assistere al raro oscuramento del sesto pianeta del Sistema Solare

Di TPI
Pubblicato il 9 Feb. 2019 alle 07:02 Aggiornato il 10 Feb. 2019 alle 11:50
0
Immagine di copertina

ECLISSI SATURNO – Era la notte tra il 21 e il 22 gennaio 2019 quando si verificava l’eclissi totale di Luna, mentre ora siamo in attesa di veder oscurato il Signore degli Anelli: Saturno.

All’alba del 2 febbraio 2019, infatti, la Luna oscurerà il sesto pianeta del Sistema Solare regalandoci questa rarissima eclissi. Per vederla, naturalmente, sarà necessario avere delle buone condizioni meteorologiche. La visibilità del cielo, infatti, potrebbe essere condizionata da nuvole e foschie e, in quel caso, questo spettacolo naturale verrebbe compromesso.

In ogni caso, per poter osservare l’oscuramento del sesto pianeta sarà necessario l’utilizzo di un telescopio, in quanto ad occhio nudo non sarà possibile guardare l’eclissi e godere della sua bellezza.

LEGGI ANCHE: Le foto più belle dell’eclissi totale di Luna

Eclissi Saturno | Orario e data

La Luna, il satellite che illumina le nostre notti, si posizionerà tra noi e il sesto pianeta del Sistema Solare alle 06.25 del 2 febbraio 2019.

La sottilissima falce di Luna, infatti, ad appena due giorni dalla Luna Nuova andrà a sorgere appena prima di Saturno; in pochissimo tempo questa si avvicinerà al pianeta degli anelli fino a nasconderlo a partire, come anticipato, dalle ore 6:25 A.M. circa.

Tale raro e suggestivo fenomeno sarà reso ancora più spettacolare dalla presenza contemporanea di Giove e Venere nella stessa porzione di cielo. Ciò si vede infatti nella mappa che illustra il cielo al momento della totalità dell’oscuramento del pianeta.

Eclissi Saturno | Come vederla

Al fine di assistere a questo spettacolare evento è necessario, come già anticipato, utilizzare un telescopio. Tuttavia, come spiegato dall‘Unione degli Astrofili Italiani (UAI), questa volta non sarà molto facile osservare l’eclissi perché i due astri saranno piuttosto bassi sull’orizzonte orientale.

Inoltre il nostro satellite, la Luna, sarà “ridotta” a una sottilissima falce ad appena due giorni dalla Luna Nuova, che è prevista per il 4 del mese di febbraio. La luminosità che si attende per il 2 febbraio, quindi, sarà di circa il 7 per cento.

Ad ogni modo, per vedere il sesto pianeta oscurato sarà necessario rivolgere il telescopio verso l’orizzonte a Sud-Est, nella direzione della costellazione del Sagittario. Gli osservatori con l’orizzonte privo di ostacoli ad Est, quindi, come ad esempio le località sulla costa adriatica, avranno una migliore visibilità di questo raro evento astronomico.

Infine, nonostante si tratti di un giorno del fine settimana, se si vuole assistere allo spettacolo naturale sarà necessario mettere la sveglia molto presto.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.