Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 14:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Il sottosegretario Mattia Fantinati (M5S) a TPI: “Vi spiego il decretone con reddito di cittadinanza e quota cento”

Il sottosegretario al ministero della Pubblica amministrazione Mattia Fantinati spiega a TPI alcuni punti chiave del cosiddetto "decretone"

“Il reddito di cittadinanza andrà a circa 5 milioni di persone. Sarà destinato a persone che non hanno più un lavoro, persone che non percepiscono una pensione adeguata, ossia quelli che hanno un reddito sotto la soglia di povertà (780 euro/mese). Non percepirà il reddito di cittadinanza chi starà seduto sul divano, questo deve essere chiaro, in cambio del reddito di cittadinanza chiederemo diverse cose”.

Il sottosegretario al ministero della Pubblica amministrazione Mattia Fantinati spiega a TPI alcuni punti chiave del cosiddetto “decretone”.

Il “decretone” contenente reddito di cittadinanza e quota 100 è stato approvato dal Consiglio dei ministri il 17 gennaio 2019.

“Ai disoccupati chiederemo una formazione continua, un aiuto ai propri comuni tramite un certo numero di ore socialmente utili, e chiediamo di spostarsi, qualora venga trovato un lavoro congruo per lui, sul territorio nazionale”.

E sulla riforma dei centri per l’impiego, Fantinati chiarisce:

“Noi dobbiamo riformare e riqualificare i centri che si occuperanno di trovare il lavoro migliore per la persone che beneficerà del reddito. I centri accompagneranno chi percepisce il reddito offrendo dei posti di lavoro”.

I 780 euro del reddito andrà speso per aumentare i consumi, sostiene Fantinati e sottolinea come non ci sarà più distinzione tra beni che si possono o non possono acquistare:

“Per ora si potrà acquistare di tutto, salvo spendere quei soldi in lotterie o gioco d’azzardo. Le carte saranno stampate da poste nelle prossime settimane”.

Fantinati poi spiega a TPI anche il “quota cento”:

“È un provvedimento importantissimo della manovra proprio per superare la legge Fornero. Si potrà andare in pensione con 38 anni di contributi e 68 anni di età per gli uomini e per le donne con qualche anno in meno”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI