Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:38
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Dati Istat | Negli ultimi 20 anni quasi due milioni di persone sono emigrate dal Sud al Nord

Immagine di copertina

I conti territoriali dell'istituto di statistica delineano il fenomeno della nuova "questione meridionale"

Quasi due milioni di persone sono emigrate dal Sud al Nord. E le famiglie del Nord hanno un livello di reddito per abitante di 21.900 mila euro a fronte dei 13.700 euro di quelle Sud.

A tracciare il profilo della “nuova questione meridionale” sono i conti territoriali dell’Istat.

Nel 2017 il volume della “mobilità interna totale” è di 1 milione 335 mila trasferimenti, sostanzialmente stabile rispetto al 2016 (+0,2%).

E la direttrice è sempre la stessa: si scappa dal Sud in direzione Centro e, soprattutto, Nord.

Il risultato è che negli ultimi venti anni la perdita netta di popolazione nel Mezzogiorno, dovuta ai movimenti interni, è stata pari a 1 milione 184 mila unità.

Nel 2017 le regioni più attrattive sono ancora una volta Emilia-Romagna (+2,9 per mille residenti), Trentino Alto-Adige (+2,7 per mille), Lombardia e Friuli-Venezia Giulia (entrambe +1,8 per mille); le meno attrattive sono Calabria (-4,2 per mille), Basilicata (-4,0 per mille), e Molise (-3,5 per mille).

Quella che avviene in Italia, dal Sud al Nord, è prettamente una migrazione “generazionale”: quasi la metà dei trasferimenti (49,5%) riguarda infatti persone in età compresa tra i 15 e i 39 anni.

Dati Istat | La distribuzione della ricchezza

Il motivo di questa “fuga” è da ricercare nelle condizioni economiche in cui versano le famiglie del Sud rispetto a quelle del Centro e soprattutto del Nord.

Le famiglie residenti nel Nord-ovest dispongono del livello di reddito per abitante più elevato, 21.900 euro, seguite da quelle residenti nel Nord-est, 21.400 euro.

Nel Centro il livello è pari a 19.500 euro e nel Mezzogiorno a 13.700 euro, con un differenziale negativo del 26,1 per cento rispetto alla media nazionale.

Dati Istat | Le regioni più ricche e quelle più povere

Stabilmente in testa alla graduatoria del reddito disponibile per abitante si conferma la Provincia Autonoma di Bolzano-Bozen, con 25.000 euro, seguita da Emilia Romagna e Lombardia (22.500 e 22.400 euro).

Pur se la crescita del reddito pro-capite rispetto all’anno precedente risulta in Calabria relativamente dinamica (+2,7 per cento contro una media nazionale dell’1,8 per cento), la regione resta in fondo alla graduatoria (12.700 euro), preceduta da Campania e Sicilia (poco più di 13.000 euro).

Dati Istat | I numeri degli immigrati

Nel 2017 le iscrizioni anagrafiche dall’estero ammontano a oltre 343 mila, in netto aumento rispetto all’anno precedente (+14 per cento).

I flussi più consistenti, sebbene in calo, sono quelli dei cittadini rumeni (43.00 nel 2017, -3,9 per cento rispetto al 2016), seguiti da nigeriani (23.000, +58,4 per cento) e marocchini (16.000, +7,1 per cento).

In calo anche le iscrizioni di cittadini cinesi (11.000, -9 per cento rispetto al 2016) e indiani (8.00, -22,6 per cento).

Le immigrazioni di cittadini rumeni sono prevalenti in quasi tutte le regioni tranne che in Campania (maggioranza di immigrazione bengalese), in Friuli-Venezia Giulia (prevalenza di immigrazione pakistana), in Sardegna e Molise (maggioranza di immigrazione nigeriana).

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI