Coronavirus:
positivi 80.572
deceduti 13.155
guariti 16.847

Roma, Daniele Frongia si dimette da assessore e si autosospende dal M5s

Di Daniele Nalbone
Pubblicato il 21 Mar. 2019 alle 20:07
0
Immagine di copertina
Credit: ANSA/ANGELO CARCONI

Daniele Frongia si è autosospeso dal Movimento 5 stelle e ha rimesso le deleghe da assessore capitolino allo Sport avute dalla sindaca Virginia Raggi dopo essere stato inserito tra gli indagati sulle vicende relative allo Stadio della Roma. È stato lo stesso Frongia ad annunciarlo.

Sul proprio profilo Facebook Frongia il braccio destro della prima cittadina ha spiegato così la sua decisione: “Come ho già dichiarato stamani ho piena fiducia nella magistratura e, come sottolineato anche dai miei legali, confidiamo in una rapida archiviazione del caso”.

“Tuttavia”, spiega. “Per una questione di opportunità politica, nel rispetto del M5s, degli attivisti e di chi ci sostiene ogni giorno, ma soprattutto nel rispetto degli stessi principi che mi spinsero molti anni fa ad aderire al Movimento, una forza politica trasparente e in cui credo fermamente, ho deciso di autosospendermi dal M5s e di riconsegnare le deleghe attribuitemi dal sindaco Virginia Raggi in qualità di assessore allo Sport di Roma Capitale”.

>>> De Vito-Frongia indagati: “Tutto M5S Roma sotto shock”, Paolo Barros a TPI

Frongia aggiunge: “Ricordo nuovamente che il mio caso trarrebbe origine dall’interrogatorio di Parnasi del 20 settembre 2018, già uscito all’epoca sui giornali, in cui lo stesso sottolineava più volte di non aver mai chiesto né ottenuto favori dal sottoscritto. Comprendo, per così dire, la necessità di alcuni giornali di scagliarsi ora, ferocemente, contro la giunta capitolina. Ma il mio caso non ha nulla a che fare con ciò che è emerso ieri. I principi etici del M5s”, conclude, “sono alla base della mia azione politica”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.