Cucchi, chiusa l’inchiesta per depistaggi: possibile processo per 8 carabinieri

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 19 Mar. 2019 alle 10:32 Aggiornato il 19 Mar. 2019 alle 10:34
0
Immagine di copertina

Cucchi chiusa inchiesta depistaggio – La procura ha concluso le indagini per falso, favoreggiamento, omessa denuncia e calunnia a carico di otto militari dell’Arma, coinvolti nell’inchiesta bis sui depistaggi legati al pestaggio di Stefano Cucchi.

Il geometra di 32 anni era morto il 22 ottobre del 2009 all’ospedale Sandro Pertini sei giorni dopo essere stato arrestato dai carabinieri per detenzione di droga.

L’avviso di conclusione delle indagini è un atto che solitamente precede la richiesta di rinvio a giudizio e riguarda tra gli altri il generale Alessandro Casarsa, all’epoca dei fatti comandante del Gruppo Roma, e il colonnello Lorenzo Sabatino, già responsabile del reparto operativo.

Il 415 bis è stati firmato dal pm Giovanni Musarò e dal procuratore Giuseppe Pignatone.

>Caso Cucchi: la ricostruzione di tutta la storia | Biografia | Processo

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.