Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:22
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Chi legge in Italia?

Immagine di copertina

L'ultimo rapporto Istat rivela le abitudini di lettura degli italiani

Secondo l’ultimo rapporto Istat sulla produzione e la lettura di libri in Italia nel 2012, sono i ragazzi e le donne i più assidui lettori in Italia.

In generale, più di 26 milioni di persone di età superiore ai 6 anni hanno letto più di un libro nei 12 mesi precedenti all’intervista, pari al 46 per cento degli intervistati. Ma tra questi le percentuali variano a seconda dell’età, del genere e del territorio.

Le donne leggono di più. Nel corso dell’anno ha letto più di un libro almeno il 51,9 per cento della popolazione femminile a fronte del 39,7 per cento di quella maschile. Sempre con una differenza a favore del genere femminile, i più accaniti sono proprio i giovanissimi.

La quota più alta di lettori si riscontra tra la popolazione con età compresa tra gli 11 e i 17 anni (60 per cento) e raggiunge il picco tra gli 11-14enni. Anche se gli intervistati dichiarano di leggere nel tempo libero e per motivi non scolastici, le loro abitudini cambiano proprio al termine delle scuole superiori.

Dopo i 18 anni la percentuale di lettori diminuisce al 50 per cento per ridursi drasticamente nella classe di età 65-75 anni. 

Dei 26 milioni di persone che ha letto almeno un libro nel 2012, il 54 per cento abita a nord, il 47,9 al centro, solo il 33 per cento al sud e il 36,1 nelle isole. Puglia, Campania e Sicilia si collocano agli ultimi posti della classifica delle regioni per concentrazione di lettori, mentre il Trentino Alto Adige, il Veneto e la Valle d’Aosta risultano tra quelle più virtuose.

Infine, solo il 14,5 per cento degli intervistati ha letto più di 12 libri in un anno, a fronte del resto della popolazione che non ne ha letti più di tre. Che si tratti del sud o del nord, di una donna o di un uomo, stando alla rilevazione Istat gli italiani sarebbero dunque dei “lettori deboli”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI