Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

La capitale della Turchia ha messo al bando tutti gli eventi gay

Immagine di copertina
Credit: Afp

Il divieto è in vigore da sabato 18 novembre e resterà valido in tutta la provincia di Ankara “fino a nuovo ordine.” Le ultime due edizioni del Gay Pride di Istanbul sono state annullate

Le autorità turche hanno messo al bando tutti gli eventi promossi dai gruppi di difesa dei diritti di gay, lesbiche, bisessuali e transgender (LGBTQ) nella capitale del paese, Ankara.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La misura è entrata in vigore sabato scorso e sarà valida in tutta la provincia di Ankara “fino a nuovo ordine”, come stabilito in una nota dell’ufficio del governatore della città citata dal quotidiano turco “Hürriyet” e riportata da Reuters: “Dal 18 novembre, in difesa della sensibilità pubblica, rassegne cinematografiche, teatrali, conferenze ed esibizioni legate al mondo LGBTQ saranno vietate per garantire la pace e la sicurezza della nostra provincia.”

Eventi simili, secondo l’ufficio del governatore di Ankara, potrebbero incitare rivolte da parte di alcuni gruppi della società civile, “considerate una minaccia reale per tutta la cittadinanza.”

Mercoledì 15 novembre le autorità della capitale turca avevano sospeso un festival di cinema LGBTQ per rischi connessi alla sicurezza pubblica e al terrorismo.

La decisione di Ankara è motivo di preoccupazione per i movimenti che lottano in difesa dei diritti dei gay in Turchia, dove dal fallito colpo di stato del luglio 2016 le libertà civili sono sempre più a rischio. Tra le misure adottate più controverse, l’annullamento delle ultime due edizioni del Gay Pride di Istanbul da parte delle autorità.

Contrariamente a buona parte dei paesi a maggioranza islamica, in Turchia l’omosessualità non è considerata un reato ma è ancora vista in maniera ostile da parte di larghi settori dell’opinione pubblica.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI