Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 09:08
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

È stato chiuso il bordello delle “sex dolls” di Torino

Immagine di copertina

La casa di appuntamenti aperta 10 giorni fa è stata chiusa per attività illecita e le bambole sono state sequestrate

La polizia municipale ha chiuso il primo bordello delle “sex dolls” aperto il 3 settembre a Torino: le forze dell’ordine il 12 settembre hanno messo i sigilli per attività illecita di affittacamere.

I proprietari sono stati denunciati e hanno anche ricevuto una multa di oltre 3mila euro con l’accusa di esercizio abusivo di affittacamere.

Al blitz hanno preso parte anche i funzionari del servizio d’igiene della Asl.

La casa di appuntamento delle bambole è stato classificato come un albergo ad ore: le stanze sono state messe sotto sequestro insieme alle 8 bambole, che, secondo quanto riferito dalla polizia municipale, erano sprovviste di etichette con le indicazioni sui materiali e sul paese di produzione.

Il bordello con le “sex dolls” in silicone di Torino

Lunedì 3 settembre a Torino ha aperto la prima casa d’appuntamento dove a intrattenere i clienti non saranno donne (o uomini), ma bambole.

Dietro l’esperimento c’è LumiDolls, una società che offre intrattenimento ludico-sessuale con sex doll.

La notizia che ha fatto maggiormente scalpore sulla vicenda di questa casa di appuntamenti con bambole erotiche, però, riguarda le prenotazioni.

Ancora prima di iniziare, infatti, LumiDolls Torino si è trovata a fare i conti con una pioggia di telefonate e e-mail di prenotazioni.

Tutti coloro che si sono già riservati un posto all’interno della nuova casa chiusa hanno fatto raggiungere il tutto esaurito fino alla metà del mese di ottobre. Per un mese e mezzo, dunque, non c’era più disponibilità.

Le case di appuntamenti con sex dolls in Europa

Strutture simili a quella che aprirà a Torino erano già nate in altre città d’Europa. In Spagna e in Germania, ad esempio, è da qualche anno che si sente parlare delle case di appuntamento con sex dolls.

Un mercato, quello del mondo delle sex dolls, che da qualche anno a questa parte ha visto una impennata non indifferente. Sia nella produzione che nelle vendite. “Per adesso ciò che manca sono le relazioni sociali ed emotive con le bambole, ma presto avremo anche quelle. Sarà il business del futuro”, fanno sapere dalla stessa società che aprirà in Italia e che all’estero offre i suoi servizi.

Intanto, al di là della struttura che sta per aprire in Italia, sul sito di LumiDolls è possibile anche acquistare
le bambole. I prezzi dei manichini vanno dai settecento ai duemila dollari . Il prezzo varia, ovviamente, a seconda delle caratteristiche delle bambole.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI