Covid ultime 24h
casi +19.143
deceduti +91
tamponi +182.032
terapie intensive +57

Battisti, Bersani ironizza: “Merito di Salvini, lo ha steso lui con un colpo di karate”

Il commento ironico di Pier Luigi Bersani sulla cattura dell'ex terrorista Cesare Battisti

Di TPI
Pubblicato il 15 Gen. 2019 alle 08:45 Aggiornato il 15 Gen. 2019 alle 08:50
0
Immagine di copertina
Pier Luigi Bersani

“Non perdiamo tempo a ringraziare il presidente Morales e le forze dell’ordine perché la verità è su Twitter: è stato Matteo Salvini in persona ad andare con un colpo di karate nella periferia di Santa Cruz, poi lo ha arrestato vestito prima da Nembo Kid e poi con la divisa della Polizia. Indecoroso che le vittorie dello Stato vengano banalizzate in questo modo”.

È stato questo il commento ironico fatto da Pier Luigi Bersani nel corso della mobilitazione contro Casa Pound a Sesto San Giovanni per commentare l’arresto dell’ex terrorista Cesare Battisti.

> Qui gli ultimi aggiornamenti su Cesare Battisti in Italia

“A restituire Battisti non è stato Bolsonaro, ma Morales, un politico di sinistra. Abbiamo avuto anche delle sinistre che hanno ragionato male ma noi siamo sempre stati fermissimi nel chiedere l’estradizione per Battisti”, ha poi commentato Bersani, ricordando che nella cattura dell’ex terrorista ha svolto un ruolo importante anche il presidente boliviano.

Cesare Battisti in Italia – L’ex terrorista Cesare Battisti [chi è] è stato consegnato alle autorità italiane la sera del 13 gennaio 2019 ed è arrivato in Italia intorno alle 11:38 del giorno dopo: ad attenderlo all’aeroporto di Ciampino i ministri della Giustizia Bonafede e dell’Interno Salvini.

L’ex terrorista, condannato all’ergastolo e latitante da oltre trent’anni, subito dopo l’arresto è stato estradato in Italia. Il vicepremier italiano Matteo Salvini aveva subito commentato la notizia scrivendo: “Battisti arriverà domani alle 12 e 30 a Ciampino”. L’arrivo è stato poi anticipato di un’ora.

La latitanza – Cesare Battisti era ricercato dalle autorità brasiliane da metà dicembre, quando aveva fatto perdere le sue tracce dopo che un giudice federale aveva emesso un ordine di cattura nei suoi confronti.

Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, si è congratulato con il ministro dell’Interno italiano, Matteo Salvini: “Congratulazioni, conta sempre su di noi”, ha twittato il presidente. “Grazie di cuore presidente Bolsonaro!”, ha risposto sempre su Twitter Salvini.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.