Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 09:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Bambini non vaccinati paragonati agli ebrei vittime della shoah: i vergognosi manifesti no vax

Immagine di copertina

Bambini non vaccinati paragonati ai bambini vittime della shoah. È il terribile paragone che appare sui manifesti no vax che hanno scatenato proteste e indignazione a Trento.

“La storia si ripete”, si legge sui cartelloni in cui vengono accostate la foto di un bambino ebreo in un campo di sterminio e quella di un bambino non vaccinato escluso da scuola.

“La teoria della superiorità della razza ariana giustifica le esclusioni scolastiche” si legge da un lato, “la teoria dell’immunità di gregge vaccinale umana giustifica le esclusioni scolastiche”, si legge dall’altro.

Gli autori della campagna hanno dunque paragonato l’esclusione da scuola dei bambini che non rispettano l’obbligo vaccinale, all’esclusione dei bambini ebrei dalle scuole dopo le leggi razziali.

Vaccinazismo è lo slogan che accompagna il manifesto, marchiato SìAmo, un gruppo di protesta “per la libertà di scelta”. “SIAMO i cittadini responsabili SIAMO i genitori consapevoli SIAMO il popolo sovrano”, si legge nella descrizione del gruppo no-vax su Facebook.

“Da vaccinato e padre di figli vaccinati continuo a pensare che la questione vaccini vada affrontata seriamente entrando nel merito dei possibili danni che può creare soprattutto nella metodologia oltre all’obbligatorietà di un numero cosi elevato degli stessi. Poi arriva una campagna pubblicitaria di questo tipo che mina seriamente il lavoro fatto ed i tentativi di confronto. Condanno nel modo più serio e fermo questo oltraggio. Dimostra spregio della storia, delle vite umane che sono state distrutte, delle famiglie che ne hanno e che ne soffrono ancora. Fa parte di una deriva che mi spaventa e che pare permettere tutto a tutti e che può finire nell’impedire poi tutto a tutti….la storia dovrebbe insegnare qualcosa ma pare non sia così”, ha detto il consigliere comunale di Trento del Movimento 5 Stelle Andrea Maschio. Il consigliere ha chiesto al sindaco di vietare la sosta dei camion che trasportano i manifesti incriminati.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI