Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Arrestati trafficanti di migranti somali in Italia sospettati di avere legami con al-Shabaab

Immagine di copertina

Attraverso Facebook avrebbero avuto contatti con soggetti ritenuti filo-jihadisti, vicini al gruppo terroristico somalo

La polizia sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare a carico di alcuni cittadini somali, considerati trafficanti d’uomini, a Bari, Catania e Salerno. Sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla permanenza illegale di clandestini in Italia e al successivo ingresso in paesi esteri, di favoreggiamento di immigrazione clandestina a scopo di lucro, di uso di documentazione falsa, di corruzione di incaricato di pubblico servizio e di falso ideologico in atto pubblico.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Attraverso Facebook e altri social network, alcuni componenti dell’organizzazione avrebbero avuto contatti con soggetti ritenuti filo-jihadisti, vicini al gruppo terroristico somalo al-Shabaab.

Dalle indagini è emerso l’utilizzo di canali “money transfer” illegali, usati dai presunti trafficanti per ricevere le somme inviate dalle famiglie dei migranti somali per pagare il loro viaggio verso il nord Europa. 

Gli investigatori baresi hanno documentato contatti telefonici tra uno dei presunti trafficanti con un cittadino somalo, già sottoposto a fermo in Italia nel luglio 2016 per aver favorito l’ingresso sul territorio nazionale, via Malta, di due foreign fighter militanti del sedicente Stato Islamico.

La polizia postale ha inoltre oscurato i siti informatici non abilitati su cui gli indagati avrebbero operato, effettuando anche i vari servizi di pagamento. 

Tra gli indagati c’è anche un impiegato del comune di Bari che si sarebbe lasciato corrompere per dichiarare inesistenti residenze di cittadini somali nel capoluogo pugliese. 

All’operazione ha collaborato anche la polizia di Malta che ha dato esecuzione ad un mandato di arresto europeo nei confronti del principale trafficante di migranti dell’associazione criminale.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI