Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:32
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » News

Consob, l’Anac dà il via libera alla nomina di Savona

Immagine di copertina
Paolo Savona

Secondo l'Autorithy non esiste attualmente un conflitto di interessi

Il 14 marzo 2019 l’Autorità anticorruzione ha dato il suo via libera definitivo alla nomina di Paolo Savona alla direzione della Consob,la Commissione nazionale per le società e la Borsa.

Secondo l’Anac quindi non esiste un’incompatibilità tra la carica di presidente della Commissione e il passato ruolo di amministratore del Fondo Euklid svolto dall’ex ministro agli Affari europei.

Il Fondo, secondo quanto emerso dalle informazioni analizzate dall’Autorithy, non ha mai svolto attività di investimento in Italia e quindi non è soggetto alla sua vigilanza.

Se Euklid, di cui Savona possiede tuttora alcune azioni, decidesse di investire nel paese italiano Savona dovrebbe però astenersi per non incorrere in un conflitto di interessi.

“La commistione tra il ruolo istituzionale di presidente di Consob e la sfera privata relativa al possesso di quote di una società operante nei mercati finanziari potrebbe configurare ipotesi di conflitto di interessi ma questa tipologia di conflitto potrebbe essere facilmente ‘sterilizzabile’ con l’astensione del controllore relativa ad ogni decisione che possa riguardare il controllato”, è quanto si legge nella delibera dell’Anac.

L’accordo sulla nomina del nuovo presidente della Consob era stato trovato tra gli alleati di Governo solo alcuni giorni fa nel corso di un Consiglio dei ministri. Adesso la scelta dei vicepremier Di Maio e Salvini deve essere approvata anche dalle commissioni Finanze di Camera e Senato, dalla Corte dei Conti e avere il via libero definitivo del presidente Mattarella.

La nomina dell’ex ministro per gli Affari europei aveva però suscitato diverse polemiche a causa del rischio di conflitto di interessi.

Paolo Savona, prima della formazione dell’attuale governo giallo-verde, faceva parte del fondo di investimento Euklid, con base a Londra, e di cui detiene ancora delle quote. Inoltre il figlio dell’ex ministro Pierfrancesco Savona, attualmente fa parte del board del Fondo: ricopre il ruolo di brand director.

>> TUTTI I MOTIVI PER CUI LA NOMINA DI SAVONA ALLA CONSOB RISCHIA DI ESSERE INCOMPATIBILE 
Ti potrebbe interessare
Economia / Istat: prezzi salgono del 8,9% nel 2022, da settembre inflazione più alta dal 1985
Economia / Ecco cosa c’è dietro la vendita di Eataly
Economia / Gas flaring: tutto il gas che non viene usato ma bruciato dalle compagnie petrolifere
Ti potrebbe interessare
Economia / Istat: prezzi salgono del 8,9% nel 2022, da settembre inflazione più alta dal 1985
Economia / Ecco cosa c’è dietro la vendita di Eataly
Economia / Gas flaring: tutto il gas che non viene usato ma bruciato dalle compagnie petrolifere
Economia / Bollette, arriva la stangata: elettricità +59% nel quarto trimestre
Economia / Gas, Cingolani: “Serve il price cap ma i prezzi non torneranno mai al livello di un anno fa”
Economia / La sostenibilità di Banca Ifis
Cronaca / Bollette, allarme rincari: “Senza aiuti dal governo aumenti fino al 100%”
Economia / I mercati finanziari rassicurati dal risultato elettorale. Spread sale a 242 punti base
Economia / Rapporto OCSE sul prezzo della guerra: nel 2023 persi quasi 3 trilioni di dollari
Economia / Trieste: il giudice annulla i licenziamenti Wartsila, era comportamento antisindacale