Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 20:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Migranti, almeno 23 morti per il naufragio di un gommone al largo del Mediterraneo

Immagine di copertina

Un gommone partito dalle coste libiche e diretto in Italia è affondato. 64 persone risultano sopravvissute ma sono ancora decine i dispersi in mare

I corpi senza vita di 23 persone sono stati recuperati dalla nave spagnola Cantabria al largo del Mediterraneo il 3 novembre 2017.

Il personale della nave impegnata nella missione Sophia della marina militare”Eunavfor Med”, sotto il coordinamento della guardia costiera italiana, aveva appena salvato 140 persone su un’altra imbarcazione quando si è accorta di un gommone ormai semiaffondato e dei corpi dispersi in mare.

Attualmente sono stati recuperati 23 cadaveri, 64 persone risultano sopravvissute ma sono ancora decine i dispersi in mare. A dare notizia del naufragio dell’imbarcazione partita dalle coste africane e diretta verso l’Italia è stato il dispositivo Eunavformed a cui appartiene la nave che ha partecipato ai soccorsi. Dalle prime testimonianze dei 64 superstiti, a bordo del gommone partito dalla Libia erano più di cento. Se così fosse, ci sarebbero anche diversi dispersi.

Secondo quanto reso noto da Eunavfor Med con un post su Facebook, l’equipaggio di un elicottero Ab 212 imbarcato sulla nave militare spagnola ha notato il gommone semiaffondato e ha visto persone in mare durante una perlustrazione sul Mediterraneo.

Avviati i soccorsi, coordinati dalla centrale operativa di Roma della Guardia costiera, la nave spagnola ha raggiunto l’area del naufragio: sono stati così presi a bordo i sopravvissuti e recuperati i cadaveri.

Finora le attività della missione Sophia hanno permesso di consegnare alle autorità italiane 117 sospetti trafficanti e di evitare che 497 barconi potessero tornare nelle mani degli scafisti. Oltre 41.500 persone sono state salvate in 278 operazioni di salvataggio coordinate dalla guardia costiera italiana.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI