Covid ultime 24h
casi +15.204
deceduti +467
tamponi +293.770
terapie intensive -20

Acqua contaminata: ritirato un lotto di bottiglie San Benedetto

Elevata presenza di xilene, trimetilbenzene, toluene ed etilbenzene

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 20 Giu. 2018 alle 18:19 Aggiornato il 20 Giu. 2018 alle 18:26
0
Immagine di copertina
Le bottigliette d'acqua della San Benedetto

Il ministero della Salute ha disposto in questi giorni l’immediato ritiro dal mercato di un lotto di acqua minerale contaminato e potenzialmente pericoloso.

Il caso riguarda un lotto di “San Benedetto – Fonte Primavera”, nel formato da mezzo litro, imbottigliata nello stabilimento Gran Guizza, con numero identificativo 23LB8137E, con data di scadenza 16/11/2019.

Secondo quanto riferito dal ministero della Salute, quel lotto può essere pericoloso perché contiene un’elevata prevalenza di xilene, trimetilbenzene, toluene ed etilbenzene.

A rilevarlo sono stati “dei campionamenti svolti dall’autorità sanitaria di competenza su alcune bottiglie prelevate presso un distributore automatico di bevande refrigerate”.

Dalle successive analisi è emerso che quell’acqua non è conforme, perché i livelli di contaminanti idrocarburici aromatici sono troppo alti.

Ma cosa sono gli idrocarburi aromatici? Gli idrocarburi sono molecole organiche composte da due tipi di atomi: carbonio e idrogeno. Gli idrocarburi aromatici policiclici, tra cui il benzene, sono composti naturalmente presenti nel petrolio o nel carbone: si tratta di molecole estremamente tossiche sia per l’uomo che per gli altri esseri viventi.

La società produttrice ha quindi immediatamente disposto il ritiro di tutte le bottiglie del lotto, e invitato chi già le avesse acquistate a non consumarle e a restituirle al negozio.

Il richiamo riguarda esclusivamente l’acqua minerale Fonte Primavera imbottigliata nello stabilimento Gran Guizza di Popoli con il nome San Benedetto, e limitatamente al lotto indicato.

“La San Benedetto – si legge in un comunicato diffuso ieri – sta collaborando con le autorità per l’accertamento delle eventuali cause e la risoluzione della problematica”.

La società ha poi ribadito che gli impianti in cui la Fonte Primavera è imbottigliata sono conformi ai massimi standard di qualità del gruppo. E che “si garantisce l’assoluta purezza per tutti i prodotti e i lotti non indicati nella comunicazione”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.