Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 22:00
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Acqua contaminata: ritirato un lotto di bottiglie San Benedetto

Immagine di copertina
Le bottigliette d'acqua della San Benedetto

Elevata presenza di xilene, trimetilbenzene, toluene ed etilbenzene

Il ministero della Salute ha disposto in questi giorni l’immediato ritiro dal mercato di un lotto di acqua minerale contaminato e potenzialmente pericoloso.

Il caso riguarda un lotto di “San Benedetto – Fonte Primavera”, nel formato da mezzo litro, imbottigliata nello stabilimento Gran Guizza, con numero identificativo 23LB8137E, con data di scadenza 16/11/2019.

Secondo quanto riferito dal ministero della Salute, quel lotto può essere pericoloso perché contiene un’elevata prevalenza di xilene, trimetilbenzene, toluene ed etilbenzene.

A rilevarlo sono stati “dei campionamenti svolti dall’autorità sanitaria di competenza su alcune bottiglie prelevate presso un distributore automatico di bevande refrigerate”.

Dalle successive analisi è emerso che quell’acqua non è conforme, perché i livelli di contaminanti idrocarburici aromatici sono troppo alti.

Ma cosa sono gli idrocarburi aromatici? Gli idrocarburi sono molecole organiche composte da due tipi di atomi: carbonio e idrogeno. Gli idrocarburi aromatici policiclici, tra cui il benzene, sono composti naturalmente presenti nel petrolio o nel carbone: si tratta di molecole estremamente tossiche sia per l’uomo che per gli altri esseri viventi.

La società produttrice ha quindi immediatamente disposto il ritiro di tutte le bottiglie del lotto, e invitato chi già le avesse acquistate a non consumarle e a restituirle al negozio.

Il richiamo riguarda esclusivamente l’acqua minerale Fonte Primavera imbottigliata nello stabilimento Gran Guizza di Popoli con il nome San Benedetto, e limitatamente al lotto indicato.

“La San Benedetto – si legge in un comunicato diffuso ieri – sta collaborando con le autorità per l’accertamento delle eventuali cause e la risoluzione della problematica”.

La società ha poi ribadito che gli impianti in cui la Fonte Primavera è imbottigliata sono conformi ai massimi standard di qualità del gruppo. E che “si garantisce l’assoluta purezza per tutti i prodotti e i lotti non indicati nella comunicazione”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI