Covid ultime 24h
casi +23.641
deceduti +307
tamponi +355.024
terapie intensive +46

Lombardia, bagarre in Aula dopo il caos sui dati: consigliere Pd regala pallottoliere a Fontana

La beffarda protesta del Consigliere del Pd Pietro Bussolati in seguito alla clamorosa vicenda dei dati sull'epidemia che avevano portato la regione in zona rossa

Di Lorenzo Zacchetti
Pubblicato il 26 Gen. 2021 alle 18:20
398
Immagine di copertina

La prima seduta del Consiglio regionale lombardo dopo la manifestazione “Ora basta”, contro la Giunta Fontana, si è trasformata in una bagarre. Il consigliere del Pd Pietro Bussolati ha beffardamente regalato al Presidente della Regione un pallottoliere, auspicando che gli possa servire per evitare “di tornare per errore in zona rossa”.

Fontana ha nuovamente negato di aver commesso errori nella trasmissione dei dati all’Istituto Superiore di Sanità. Il consigliere Michele Usuelli (+Europa) ha quindi chiesto di poter avere tali dati, riprendendo tra l’altro una richiesta di trasparenza fatta da TPI. Avendo già chiesto in varie occasioni i dati disaggregati, ma invano, Usuelli si è polemicamente inginocchiato di fronte alla Giunta. Sono quindi intervenuti gli agenti della Digos e il presidente del Consiglio Alessandro Fermi ha espulso cinque consiglieri, tra cui Bussolati, per le loro intemperanze.

A quel punto tutta l’opposizione ha abbandonato l’aula e il capogruppo del Pd Fabio Pizzul ha commentato: “Quanto è successo oggi segna un punto di svolta. O Fontana dà piena trasparenza sui dati della pandemia e fa partire la riforma della sanità regionale o noi continueremo a protestare, soprattutto in commissione sanità, perché le priorità devono essere queste. Avevamo chiesto al presidente Fontana di venire in Aula a dare risposte sul grande pasticcio dei dati che è costato ai lombardi una settimana in zona rossa. Così non è stato, Fontana è venuto a ribadire le menzogne che aveva già detto nei giorni scorsi e si è rifiutato di fornirci ciò che chiediamo da mesi, ovvero i dati disaggregati che ci dicano come stanno le cose in Lombardia e rendano trasparente la situazione. Invece delle risposte è arrivata l’espulsione di alcuni colleghi, è evidente che non c’erano le condizioni per continuare i lavori d’Aula”.

La piattaforma dell’Associazione Luca Coscioni per rendere pubblici i dati nascosti

Su quanto avvenuto nel Consiglio regionale lombardo è intervenuto anche Marco Cappato, dell’Associazione Luca Coscioni: “L’Associazione esprime il proprio sostegno al proprio iscritto Michele Usuelli. Sono ormai 10 mesi che insieme a lui e alla comunità scientifica poniamo la questione sui dati aperti e disaggregati. Il Governo continua a non rispondere, ma Regione Lombardia riesce a fare anche peggio. Il documento diffuso via Twitter dal Presidente della Fondazione Gimbe Nino Cartabellotta, conferma l’accordo politico di fatto tra Istituto Superiore di Sanità e Regione Lombardia nel rifiutarsi di pubblicare, che invece sarebbe l’unico modo per porre fine a questa rissa tra istituzioni. Errare è umano, nascondere informazioni preziose contro una pandemia è criminale. Per chi invece è in possesso di tali dati e li vorrebbe comunicare, c’è www.covidleaks.it”.

CovidLeaks.it è la piattaforma di whistleblowing promossa dall’Associazione Luca Coscioni, la quale si propone di raccogliere in forma anonima dati inviati da chiunque ne possesso, al fine di renderli pubblici e quindi permettere l’elaborazione di analisi indipendenti, ad esempio per cercare correlazioni incrociando alcune caratteristiche (come età, sesso, residenza, comorbilità) delle persone con altri fattori demografici e ambientali.

Leggi anche: 1. Zona rossa, la mail della Lombardia al Governo che smentisce Fontana: “Ricalcolate i dati Rt” /2. La Lombardia era in zona rossa per un errore, torna in zona arancione: un pasticcio che fa male alle istituzioni /3. Nasce Covid-leaks, la piattaforma per segnalazioni anonime sui dati della pandemia

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

398
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.