Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Interviste

Hai un’idea? Può diventare business. Intervista al Founder Alfredo Fefè

Immagine di copertina

L’agenzia AF Management & Communication sostiene economicamente e tecnicamente tutti coloro che desiderano entrare nel mondo dell’imprenditoria 4.0

Un’opportunità di lavoro per tutti, a patto però che si abbia un’idea imprenditoriale da concretizzare. È questo il progetto messo a punto da Alfredo Foti, in arte Fefé, classe 1989: «A marzo 2020, quando era tutto fermo a causa del lockdown, ho avuto l’idea» spiega Fefé. «Mettere a disposizione di chiunque abbia un’idea o un progetto valido le capacità mie e del mio team di fare business». Sono diversi e diversificati i progetti partiti nell’ultimo anno: si va dal noleggio di auto e ville di lusso, alla commercializzazione di bikini, passando per i sanificatori portatili a raggi UV, l’organizzazione di viaggi all’estero per i giovani, l’academy per diventare influencer, le hostess d’assalto in fiera, l’ingrosso b2b per aumentare la visibilità sui social network e la community di trader. E molti altri sono in cantiere. Al centro di tutti c’è il Web: «L’online è scalabile e dà visibilità. Il nostro obiettivo è rendere il business automatico».

Alfredo, come ha inizio la tua storia imprenditoriale?
«Nel 2008, quando non avevo ancora vent’anni, so- no partito da zero: ho iniziato in un call-center come operatore di telemarketing, ma in quella posizione ci sono rimasto pochissimo. In sei mesi sono diventato agente master. Ma dopo circa due anni, nonostante le soddisfazioni economiche e i traguardi raggiunti, ho lasciato la compagnia, volevo di più. In poco tempo ho raggiunto un’importante fama nella “night life”: la quantità di eventi, viaggi, collaborazioni, organizzate in questi anni è esorbitante, io e il mio team di oltre trenta persone siamo stati contattati da innumerevoli agenzie per promuovere o partecipare a eventi internazionali, muovendo migliaia di persone da tutta Italia e non solo. In poco tempo ho accumulato un enorme capitale di conoscenze e relazioni».

Così nel 2018 hai fondato AF Management & Communication, un’agenzia specializzata in marketing strategico (b2b e b2c) e pubbliche relazioni persuasive.
«Sì. Abbiamo creato diversi format e brand unici per prodotti, infoprodotti e servizi, in poco tempo siamo entrati a 360 gradi nel digitale, specializzandoci in e-commerce, dropshipping, Amazon FBA, SMMA (Social Media Marketing Agency, ndr), trading e affiliate marketing. Nel 2020 inizia l’era della vendita delle informazioni, a ottobre 2020 abbiamo lanciato un corso live legato alla vendita telefonica persuasiva: siamo richiestissimi».

Il primo lockdown ti ha suggerito l’idea di dare spazio alle idee altrui e di supportare gli imprenditori. Come si è evoluta AF Management & Communication?
«Posso dire con orgoglio che oggi è una delle prime e più promettenti agenzie in Italia dedicate completamente allo sviluppo dell’idea e alla creazione di un modello di business concreto. La nostra attività si articola su quattro pilastri: la consulenza, la formazione, l’executive partner e lo sviluppo di idee di business».

Partiamo da quest’ultima.
«In pratica, chiunque può proporci un’idea: se, analizzandola, vediamo che ha il potenziale, la sviluppiamo direttamente noi, a costo zero. Creiamo il logo, il sito, l’e-commerce, la lanciamo attraverso campagne mirate sui social, sostenendo il progetto economicamente. I nostri business, come mi hanno insegnato i migliori docenti di economia, marketing e tecniche di vendita americani con cui ho avuto la fortuna di formarmi, dopo la fase di avvio procedono in automatico. All’ideatore del progetto offriamo una percentuale sul fatturato e, in base alle sue competenze, lo integriamo nel business, rendendolo operativo».

Mentre l’executive partner chi è?
«Si tratta di persone che non hanno un idea ma vogliono partecipare ai nostri progetti economicamente oppure mettendo le loro competenze. Per fare un esempio pratico: un direttore commerciale può entrare in un nostro business per aiutarci a commercializzare un prodotto, oppure un servizio».

Quanto alla consulenza, con il bagaglio di esperienza maturato, sono in molti a chiederti di svelare il segreto del tuo successo?
«In effetti qui nel riminese sono molto conosciuto, i nostri risultati si sono fatti notare. L’attività di consulting è stata una naturale conseguenza del resto: sono in molti a chiederci una mano per organizzare meglio il proprio business, oppure per generare potenziali clienti. Inoltre possiamo strutturare nuovi team e insegnare come vendere, come fare business online o come fare trading, un fenomeno esploso con la
pandemia. Oltre alla consulenza, quindi, ci occupiamo anche di training con corsi live».

In pochi anni sei cresciuto molto, che obiettivi ti dai per il futuro?
«Non ho intenzione di fermarmi, sono molto ambizioso. Lo scopo è crescere ancora, acquisire nuovi progetti, realizzare belle idee e fare del bene ai miei coetanei. Il prossimo passo è diventare una società per azioni, dove chiunque potrà investire. Come ho già detto, l’obiettivo è generare diversi flussi, rendere i business e i redditi automatici. La strada che perseguiremo, con chi ci darà fiducia, si ispira alla mia filosofia: “Smetti di vivere per lavorare, inizia a lavorare per vivere”».

Ti potrebbe interessare
Economia / Banca Ifis è la prima challenger bank italiana che aderisce alla Net-Zero Banking Alliance
Economia / Whistleblowing, come le aziende devono organizzarsi a tutela dei dipendenti
Economia / Tampon tax, Manovra 2022: governo approva la riduzione dell’iva al 10% e non al 4%
Ti potrebbe interessare
Economia / Banca Ifis è la prima challenger bank italiana che aderisce alla Net-Zero Banking Alliance
Economia / Whistleblowing, come le aziende devono organizzarsi a tutela dei dipendenti
Economia / Tampon tax, Manovra 2022: governo approva la riduzione dell’iva al 10% e non al 4%
Economia / Fenomeno Great Resignation: negli USA milioni di persone si stanno volontariamente dimettendo dal proprio lavoro
Cronaca / Autotrasportatori senza Green Pass: da venerdì rischio scaffali vuoti
Economia / La leadership nelle PMI: efficienza e motivazione del team sono al primo posto
Cronaca / Green Pass, l’allarme di Coldiretti: “100mila non vaccinati nei campi. A rischio i raccolti”
Economia / Smartworking, i dipendenti Amazon potranno lavorare da remoto per sempre
Cronaca / Il premio Nobel per l’Economia va a David Card e Joshua Angrist e Guido Imbens
Economia / Stellantis: tagli in Italia, assunzioni in Francia