Coronavirus:
positivi 14.621
deceduti 34.854
guariti 191.944

Il venditore di tè pakistano diventato modello per caso

Il volto e gli occhi verdi smeraldo di Arshad Khan hanno fatto il giro della rete. Il giovane è stato perfino contattato da un'azienda per posare come testimonial

Di TPI
Pubblicato il 19 Ott. 2016 alle 18:14 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 19:51
2
Immagine di copertina

Occhi verde smeraldo e sguardo intenso, una folta chioma nera a incorniciare il volto. Con indosso una casacca azzurra, Arshad Khan, un ragazzo pakistano di 18 anni è impegnato a servire del tè caldo ai clienti che ogni domenica affollano il bazar di Itwar, a Islamabad.

La vita di questo giovane è cambiata radicalmente quando alcune sue foto scattate per caso sono finite sul web, condivise poi migliaia di volte su Twitter e in particolare su Instagram.

L’immagine che ha destato interesse non solo tra il pubblico femminile per la bellezza del soggetto ritratto, ma anche dei media locali e non, è stata scattata da Jiah Alì, una giovane fotografa pakistana di passaggio a Islamabad pochi mesi fa.

Di etnia pashtun, Arshad e la sua famiglia composta da madre, padre e diciassette fratelli, vivono nella città di Mardan, situata nella provincia del Khyber Pakhtunkhwa. Ogni domenica mattina, il giovane percorre chilometri per raggiungere il suo chiosco di tè e infusi nel mercato di Islamabad e guadagnarsi da vivere vendendo bevande calde.

Neanche lui avrebbe immaginato di conquistare tanta notorietà per una semplice foto scattata al momento giusto. Dopo che il suo volto ha fatto il giro della rete e come ha raccontato lui stesso, “dopo aver ricevuto decine di richieste d’amicizia da parte di tante ragazze”, il giovane è stato contattato da un rivenditore d’abbigliamento online che gli ha proposto di posare come testimonial.

Alcuni utenti hanno criticato la decisione di Arshad di prestarsi a questa mercificazione, lui che da venditore di tè di bassa estrazione sociale è passato a vestire i panni eleganti di un modello navigato, conquistando una notorietà effimera grazie alla sola bellezza.

Fino a pochi giorni fa, il suo volto era uno dei tanti visi anonimi che si confondevano sullo sfondo di un affollato bazar di Itwar. Oggi, Arshad è diventato un vero fenomeno sui social media.

L’hashtag #ChaiWala (ossia venditore di tè) è diventato un vero e proprio trend su Twitter in Pakistan. E non è passato molto tempo prima che i tweet con il suo volto oltrepassassero i confini virtuali del paese e approdassero sulle piattaforme di condivisione indiane.

In un quadro di costanti ostilità ed effimeri periodi di distensione tra i due paesi, il fenomeno Arshad ha generato per quarantotto ore una sorta di riavvicinamento ideale e virtuale tra Pakistan e India.

2
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.