Covid ultime 24h
casi +10.593
deceduti +541
tamponi +257.034
terapie intensive -49

Telegiornale hot: in Albania le conduttrici vanno in onda seminude

Gli ascolti avevano cominciato a calare e la rete televisiva ha trovato una strategia per rimediare

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 31 Dic. 2018 alle 07:00 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 09:07
0
Immagine di copertina
Una delle conduttrici

Telegiornale hot in Albania.

Come si presentano le conduttrici – In Albania una televisione privata fa condurre i telegiornali in modo molto particolare. Le giornaliste, infatti, sono praticamente seminude. Lo schema è sempre lo stesso: giacche di vari colori con sotto nulla. Ad intravedersi è sempre il seno delle donne.

Le motivazioni – Dal canale spiegano che “Lo spettatore ha bisogno di ricevere news con le presentatrici senza vestiti per mettere a nudo la notizia”, e sottolineano che non ci sono obiettivi riguardo al sesso. Mentre l’Associazione dei giornalisti albanesi ha ritenuto che apparire senza vestiti “Non può risolvere il problema dei media in Albania e non aumenta lo share”

Concorrenza – Di fronte all’intensa concorrenza nel mercato dei media, il canale televisivo di Ziarr trasmette notiziari con “un approccio alla verità», spiegano i dirigenti. “In Albania, dove le notizie vengono manipolate da funzionari politici, lo spettatore ha bisogno di un canale che offra la notizia così com’è, cioè nuda”, dice Drishti il proprietario del canale.

Azione polemica – Insomma, una provocazione “per chi manipola la verità”. Drishti afferma che gli spettatori del suo canale sono in aumento. Sottolinea che si tratta di un «gesto simbolico» per presentare la notizia reale, e ammette che è anche “una buona pubblicità”. Il canale aspira a trasmettere notizie “seminude” in inglese e francese nel prossimo futuro. “Ho lavorato per cinque anni in una canale locale e non ero conosciuta”, ha detto l’informatrice 24enne, Greta Hoshai.

Da giornalista a modella – Greta lascerà il lavoro per fare la modella. Sogna di costruire la sua carriera nel mondo dei media e della pubblicità, e non le importa dei commenti negativi che riceve, specialmente attraverso i social. In questo paese di tre milioni di abitanti, in maggioranza musulmana, la società non guarda favorevolmente a questo tipo di emittente.

L’abito non fa il monaco – Oggi la giornalista è diventata una star in Albania in soli tre mesi. Ogni sera, alle 19.30, Greta indossa i suoi abiti rivelatori, spesso in rosa, e poi va in diretta come se nulla fosse, raccontando le notizie del giorno. “I miei vestiti non sono cosi nella sua vita quotidiana. Li indosso solo in televisione”. Dopo di lei è arrivata una studentessa di 21 anni, Enki Brachag, anche lei diventata ormai famosissima nel paese.

I telespettatori si informano davvero di più in questo modo?

Leggi anche: “Il governo albanese di oggi”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.