Serve un amico? Arriva il sito per affittarlo a pochi euro all’ora

Di Antonio Scali
Pubblicato il 23 Feb. 2019 alle 11:46 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:54
0
Immagine di copertina

SITO AFFITTARE AMICO – È proprio vero che ormai si può avere di tutto, o quasi. Basta avere il proprio smartphone e la app giusta. In particolare, negli ultimi anni va molto di moda il fenomeno dello “sharing”, vale a dire l’affitto di un bene o di un servizio per un periodo di tempo limitato.

Chi d’altronde non ha mai utilizzato comodi strumenti come il car o il bike sharing? Sistemi che oramai hanno rivoluzionato la mobilità nelle città di tutto il mondo, permettendo a tante persone, soprattutto giovani, di spostarsi senza avere un mezzo proprio.

LEGGI ANCHE: Otto modi per distinguere un’amicizia vera da una nociva

Ma se pensavate di aver visto tutto, beh vi sbagliate di grosso. Ormai, infatti, si può affittare molto più di una macchina. In Giappone, ad esempio, si affittano le famiglie, mentre in altri Paesi è possibile far venire “in prestito” delle persone per piangere a un funerale, riscoprendo in realtà una tradizione, quella delle prefiche, che risale addirittura all’antica Roma.

Ma siccome non c’è mai limite alla fantasia, ecco che oggi è possibile anche affittare un amico. D’altronde nell’epoca dei social è piuttosto facile avere migliaia di follower, ma molto meno avere amici veri, pronti a starci accanto nella vita reale.

Così è nato il sito rentafriend.com. Basta iscriversi, pagare la quota di 25 euro al mese (non pochi!), e il gioco è fatto. Dal sito è possibile infatti scegliere l’amico da affittare, tra un database di più di 600 mila persone, di tutti i sessi, le razze e le religioni.

Il costo? Oltre a quello di iscrizione, l’amico scelto costa più o meno 20 euro all’ora. Il sito rentafriend è stato creato da da Scott Rosenbaum, che si era posto una semplice ma geniale domanda: perché ci sono tante piattaforme d’incontri e neanche una di amicizia?

D’altronde uno studio della BBC dell’anno scorso ha rilevato che una persona su tre si definisce “socialmente isolata,” mentre in media, gli adulti hanno solo due persone con cui si confidano.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.