Covid ultime 24h
casi +17.083
deceduti +343
tamponi +335.983
terapie intensive +38

Qatar: apre la “rosa del deserto”, il nuovo Museo nazionale

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 28 Mar. 2019 alle 09:53 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:12
0
Immagine di copertina

Il 28 marzo 2019 apre il Museo nazionale del Qatar, noto anche come “rosa del deserto”.

La struttura museale è stata realizzata da Ateliers Jean Nouvel ed è stato realizzato all’interno del Fariq Al Salatah Palace, storico palazzo costruito dallo sceicco Abdullah bin Jassim Al-Thani come sua residenza e sede del Governo del Qatar.

Ristrutturato nel 1975, il palazzo che si erge nella zona sud della capitale Doha è stato poi trasformato in museo nazionale.

Caratteristica del nuovo museo è l’intersezione di padiglioni che fanno da cornice ad un cortile ampio situato al centro dello storico palazzo dello sceicco.

Come detto, il Museo è noto anche come rosa del deserto perché i suoi padiglioni e le pareti esterne sono coperte da dischi che si intersecano, ricreando un movimento che ricorda appunto i petali delle rose.

La struttura esterna è formata da pannelli realizzati in cemento armato, rivestiti in fibra di vetro color sabbia, diversi tra di loro per inclinazione e diametro.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

L’incastro di dischi si ripete anche all’interno della struttura, dove i visitatori possono trovare pavimenti in cemento levigato color sabbia e pareti rivestite in stuc-Pierre, un intonaco che ricorda la pietra.

A completare il tutto il parco che circonda il museo e che si ispira al paesaggio desertico tipico del Qatar: nel giardino sono state piantate con piante aromatiche indigene e creata una laguna artificiale.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.