Covid ultime 24h
casi +14.078
deceduti +521
tamponi +267.567
terapie intensive -43

Oscar 2019, quattro categorie verranno premiate durante le pause pubblicitarie

Polemiche, da Martin Scorsese a Vittorio Storaro, per l'ultima decisione dell'Academy

Di Rossella Melchionna
Pubblicato il 19 Feb. 2019 alle 07:00 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 08:02
0
Immagine di copertina

OSCAR 2019 POLEMICA CATEGORIE – Miglior fotografia, Miglior montaggio, Miglior cortometraggio e Miglior trucco e acconciature: ecco quali sono le quattro categorie i cui vincitori, per la prima volta, verranno annunciati durante le pause pubblicitarie. La decisione dell’Academy, in vista degli Oscar 2019, è stata annunciata a poche settimane dalla 91esima edizione, in programma al Dolby Theatre il 24 febbraio. Una direttiva, però, che ha sollevato un polverone.

Moltissime celebrità sono scese in campo per contestare l’organizzazione che ogni anno assegna le statuette d’oro. I vertici, inizialmente, si sono giustificati sostenendo di aver optato per una scelta del genere per evitare di superare le tre ore di messa in onda. Hanno assicurato, poi, che i ringraziamenti dei vincitori saranno visibili successivamente sia sul sito degli Oscar (ci sarà uno streaming) che sui canali social.

LEGGI ANCHE: Oscar 2019: tutte le polemiche sui famosi premi del cinema

Ma la spiegazione non è bastata alle personalità del mondo del cinema che, per protestare, hanno scritto una lettera all’Academy. Più di 40 direttori della fotografia e registi si sono uniti per chiedere a John Bailey, presidente dell’Ampas, di annullare la decisione. Tra i firmatari Martin Scorsese, Spike Lee, Quentin Tarantino, Damien Chazelle e Ang Lee. C’è anche un italiano: Vittorio Storaro, direttore della fotografia di Apocalypse NowL’ultimo imperatore La ruota delle meraviglie.

L’Academy, dopo la sollevazione generale, ha voluto chiarire la sua posizione in cinque punti. Ecco quali sono:

  • tutte e 24 le categorie, nessuna esclusa, verranno presentate sul palco del Dolby Theatre e riprese dalle telecamere;
  • i quattro gruppi in questione hanno accettato volontariamente di essere registrati e trasmessi in un secondo momento;
  • i discorsi dei suddetti vincitori verranno inclusi nella messa in onda postuma;
  • negli anni a seguire alcune categorie (minimo quattro, massimo sei) saranno selezionate a rotazione per seguire un procedimento simile;
  • la nuova direttiva è stata ampiamente discussa e approvata dal Consiglio direttivo nell’agosto 2018 e supportata dal comitato esecutivo.

Gli ultimi aggiornamenti

L’Academy ha cambiato idea. A poche ore di distanza dall’annuncio secondo cui  i vincitori di quattro categorie sarebbero stati premiati durante il break pubblicitario, l’associazione che assegna gli Oscar ha fatto dietrofront: tutti i candidati saranno premiati in diretta. Insomma, un ritorno alla prassi.

LEGGI ANCHE: Oscar 2019: tutte le ultime notizie in tempo reale sull’evento del cinema più importante al mondo

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.