Covid ultime 24h
casi +9.938
deceduti +73
tamponi +98.862
terapie intensive +47

Nadia Toffa: “Tornare in tv coi miei capelli non significa essere guarita, magari!”

La presentatrice tv torna alla conduzione de Le Iene e finalmente lascia a casa la parrucca: "Piccole, grandi soddisfazioni"

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 21 Gen. 2019 alle 13:22 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 08:37
0
Immagine di copertina
Nadia Toffa. Credit: Instagram/Nadia Toffa

Nadia Toffa torna in tv e lo fa in forma smagliante. La Iena si presenta davanti alle telecamere sorridente come sempre, determinata a non farsi schiacciare dagli strascichi della malattia. Come annunciato nei giorni scorsi, la Toffa è tornata in tv con i suoi veri capelli, ricresciuti dopo i cicli di chemioterapia.

Su Instagram, come è solita fare, Nadia ha ringraziato i suoi follower, ma ha precisato che il fatto che i capelli siano ricresciuti non significa affatto che sia guarita dal cancro contro cui combatte da più di un anno.

“Buongiorno amici cari, che serata ieri 💫! Che gioia essere in studio e quanta voglia di gridare avevo. Pazza di voi e dell’energia che si crea quando vi urlo nelle telecamere”, scrive sul suo account Instagram la Iena.

“Tornare coi miei capelli non significa essere guarita (MAGARI), ma è un bel segnale: un ritorno alla normalità. Guardarmi allo specchio e vedermi come mi sono sempre vista. Una magia vera e propria. Viva la vita💫 e buona giornata”, conclude la conduttrice tv.

Piccole, grandi soddisfazioni

Tornare in scena con i suoi capelli non significa essere guarita, ma resta “una piccola, grande soddisfazione”. È così che la presentatrice Mediaset nei giorni scorsi aveva annunciato che avrebbe lasciato a casa la parrucca, finalmente.

Nei mesi scorsi, infatti, a causa del cancro, la presentatrice si era vista costretta a far ricorso a una parrucca per presentarsi davanti alle telecamere. Scelta sofferta, che, però, Nadia ha affrontato con lo spirito positivo che l’ha sempre caratterizzata da quando ha annunciato al mondo della malattia.

E proprio per questo la Toffa è stata più volte vittima di attacchi online. Ma questo non l’ha fatta demordere. La Iena è sempre andata avanti, dimostrando di saper essere anche un punto di riferimento per chi vive la sua stessa condizione.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.