Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Gossip

La rivoluzione di Meghan Markle: dopo Vogue una linea di abiti accessibili, ma per una buona causa

Immagine di copertina
Meghan Markle. Credit: Instagram/Sussex Royal

Meghan Markle aiuta il prossimo e fa beneficenza a modo suo e, da reginetta della moda, mette in campo le sue doti per aiutare le donne senza lavoro, con una collezione ad hoc, accessibile a tutte, il cui ricavato sarà devoluto all’associazione benefica Smart Works.

Nello specifico, l’ente che la duchessa di Sussex ha deciso di supportare si occupa di aiutare le donne rimaste senza lavoro. Si sa, i reali britannici si sono sempre spesi in opere di beneficenza ed ora è arrivato il turno dell’ultima arrivata a Buckingham Palace.

In pieno stile Meghan Markle, la duchessa di Sussex si darà da fare per disegnare una linea di abiti economici, che potrà essere acquistata nella catena di grandi magazzini britannica Marks and Spencer.

Secondo quanto si legge sui tabloid britannici, per ogni capo firmato dalla duchessa venduto nel colosso britannico d’abbigliamento uno verrà devoluto a Smart Works. La notizia dell’operazione benefica di Meghan Markle è stata data anche sull’account social ufficiale del duca e della duchessa di Sussex.

Su Sussex Royal compare una serie di foto in cui si vede la duchessa impegnata a incontrare le donne di Smart Works. Accanto si legge il messaggio dei duchi: “Durante gli incontri dell’anno scorso, la duchessa è stata rimasta colpita dal lavoro di grande impatto svolto da questa organizzazione senza scopo di lucro che aiuta le donne senza lavoro, fornendo loro le competenze e i vestiti di cui hanno bisogno per sentirsi pronte a sostenere un colloquio di lavoro”.

Pare che durante quelle visite all’associazione, Meghan Markle abbia notato che, sebbene le donazioni fossero abbondanti, non sempre si riuscisse a trovare la giusta combinazione di stili e colori per fare in modo che una donna si senta sicura di sé e pronta a sostenere un colloquio lavorativo.

Da qui nasce l’idea di Meghan Markle di fare beneficenza aiutando le donne dando vita a una capsule collection che comprenda elementi essenziali per sentirsi a proprio (e belle) sul posto di lavoro. Insomma, dopo la condirezione del numero di settembre di Vogue, la duchessa di Sussex continua a portare avanti la sua rivoluzione nel mondo delle donne.

Ti potrebbe interessare
Gossip / Franco Oppini, la confessione hot: “Il mio segreto con Ada Alberti? Facciamo l’amore otto ore al giorno”
Gossip / Gli insulti alla moglie italiana di Morata dopo la partita contro la Spagna
Gossip / “Can Yaman furioso”, “Diletta Leotta lo trattiene”: cos’è successo davvero in Turchia | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Gossip / Franco Oppini, la confessione hot: “Il mio segreto con Ada Alberti? Facciamo l’amore otto ore al giorno”
Gossip / Gli insulti alla moglie italiana di Morata dopo la partita contro la Spagna
Gossip / “Can Yaman furioso”, “Diletta Leotta lo trattiene”: cos’è successo davvero in Turchia | VIDEO
Gossip / Massimo Boldi è di nuovo innamorato, lei ha 34 anni di meno: “Mi sfugge, si ritrae”
Gossip / Amedeo Goria e la fidanzata Vera Miales: “Facciamo l’amore 5 volte al giorno”
Gossip / La compagna del virologo Pregliasco: “Totalmente contraria al fatto che vada in tv, gli dico che è un pirla”
Gossip / Jennifer Lopez e Ben Affleck di nuovo insieme: il video del bacio
Gossip / Giorgia Soleri, la fidanzata di Damiano dei Maneskin, fa coming out: “Sono bisessuale”
Costume / Kanye West e Irina Shayk stanno insieme: le foto della coppia in vacanza in Provenza
Gossip / “Me sto a sentì male”, la reazione della fidanzata di Damiano per la vittoria all’Eurovision