Italo X, chi è il misterioso rapper che si schiera dalla parte di Matteo Salvini

L'artista ha dedicato una canzone al leghista

Di Rossella Melchionna
Pubblicato il 27 Feb. 2019 alle 14:40 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:51
0
Immagine di copertina
Italo X e Matteo Salvini

ITALO X – Ha debuttato da pochissimi giorni eppure fa già parlare di sé. È Italo X, nuovo rapper sulla scena musicale italiana. L’artista la cui identità è ancora sconosciuta –  un Liberato 2? – si schiera apertamente dalla parte del vicepremier Matteo Salvini in tema di immigrazione. Al punto tale da dedicargli una canzone dal titolo Io sto con Salvini.

“Più la situazione di un Paese è preoccupante, più per risanarlo serviranno decisioni drastiche, seppur difficili: sosteniamo chi è in prima linea e ha il coraggio di prenderle”, si legge nella didascalia del video (della canzone) pubblicato su Youtube. E il brano in questione inizia proprio così: “Io dico che è meglio aiutarli a casa loro”.

Le parole usate da Italo X – lo stesso nome scelto dal rapper rimarca un certo patriottismo – non lasciano alcun dubbio: è giusto dare precedenza agli italiani, il motto “Prima gli italiani” del ministro dell’Interno è attuale più che mai. “Con tutti i problemi che ha il nostro di Paese, come possiamo solo pensare di aiutare gli altri se non riusciamo a prenderci cura di noi stessi. Arrivan di soppiatto, impongono religioni. Qui non si generalizza: sono malavitosi. Sono portati a esserlo perché non hanno money […]”, canta l’artista.

“Con tutto il rispetto per gli esseri umani, ma in Italia vengon gli italiani per primi, quindi i porti restan chiusi, viva Salvini. Barboni sui barconi”, si legge tra le strofe di Io sto con Salvini.

Italo X, comunque, per adesso prova a difendere il suo animato. In un’intervista recente ad Affari italiani ha dichiarato: “Purtroppo mi sono reso conto di non poter rivelare informazioni riguardo la mia persona. Ho ricevuto una serie minacce da molti che accusano me di odio indiscriminato, chiaramente fraintendendomi, utilizzando essi stessi metodi (nella migliore delle ipotesi comunicativi) violenti ed offensivi. Dovendo tutelare l’incolumità mia e delle persone con cui mi relaziono giornalmente, mi trovo nella condizione di portare avanti un’idea senza potermi rivelare”.

LEGGI ANCHE: Ghali: tutto quello che c’è da sapere sul giovane rapper italiano di origini tunisine

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.