Me

Il dizionario di Ikea che spiega da dove derivano i nomi dei suoi prodotti

È stato creato per permettere a tutti di capire il significato che sta dietro i nomi impronunciabili

Di Emma Zannini
Pubblicato il 18 Ott. 2017 alle 12:34 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 19:40
Immagine di copertina

Se i mobili IKEA sono conosciuti ovunque, lo stesso non si può dire dei loro nomi: parole inesplicabili, dal significato misterioso e inaccessibile, per chi non conosce le lingue scandinave, pressoché impossibili da pronunciare e da memorizzare. Proprio la loro incomprensibilità, che rende difficile comunicare ad altre persone di quale prodotto stiamo parlando, ha spinto Lars Petrus a creare l’IKEA Dictionary.

Se ti piace questa notizia, segui TPI pop direttamente su Facebook

Si tratta di un vero e proprio dizionario, in costante aggiornamento, che elenca in ordine alfabetico i nomi di tutti i prodotti IKEA (o perlomeno questo è l’obiettivo), indicandone provenienza, tipologia e significato.

In alcuni casi etimologia e senso rimangono comunque oscuri anche al creatore del Dictionary, ma in generale sembra che ogni nome significhi qualcosa, spesso in modo divertente o ambiguo.

Secondo Petrus è in parte proprio la scelta dei nomi che rende IKEA unica, ma a causa della lingua questi rimangono inaccessibili agli stranieri, ed è un peccato. Da qui nasce il suo progetto.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Ecco alcuni esempi tratti dal Dizionario:

ARRAK: viene dal nome di una bevanda alcolica asiatica, che viene usata per formare il Punsch svedese

BLOMÖRT: letteralmente “erba fiorita”, ma si tratta probabilmente di un deformazione del nome di una pianta tossica

HAMPEN: una parrocchia nel centro della Danimarca, che significa però anche marijuana nello slang

TROLLSTA: “ Troll Town”, piccola cittadina a sud di Stoccolma

BÄSTIS: slang per significa “migliore amico”

Dentro il Rojava, guerra di Siria

LJUDA: sillabare ogni lettera come la si legge

FRÄCK: sfrontato

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop