Me

Hillary Clinton scende in campo al fianco di Meghan Markle

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 15 Ott. 2019 alle 13:43
Immagine di copertina
Hillary Clinton e Meghan Markle

Hillary Clinton scende in campo al fianco di Meghan Markle

Hillary Cinton difende Meghan Markle. La ex first lady scende in campo e si schiera dalla parte della sua connazionale, in seguito alla decisione presa dalla duchessa di Sussex, insieme al marito Harry, di avviare una azione legale contro i tabloid britannici che la attaccano.

Insieme alla figlia Chelsea Clinton, Hillary non ha usato mezzi termini e ha scelto di stare dalla parte della duchessa. In un’intervista rilasciata al The Sunday Times, le due Clinton hanno detto la loro su quella che è al momento una delle questioni più spinose del Regno Unito: il rapporto tra la coppia di reali e la stampa britannica.

“Il modo in cui è stata trattata è inspiegabile”, ha detto l’ex Segretario di Stato dell’amministrazione Obama. Hillary Clinton si riferisce chiaramente alle maniere con cui i tabloid hanno trattato Meghan Markle da quando ha messo piede nel Regno Unito.

“Se la spiegazione è che è birazziale, allora vergogna per tutti”, ha detto decisa Hillary. Chelsea ha tessuto le lodi della duchessa di Sussex sottolineando come Meghan da quando è entrata a far parte della Royal Family ha sempre protetto e mantenuto la sua autonomia.

“Ha avuto orgogliosamente una carriera prima,e ha una voce che per fortuna continua a usare”, ha riferito Chelsea, plaudendo a quanto fatto dalla duchessa. “Chiunque abbia la temerarietà di rompere gli schemi di ciò che è stato precedentemente stabilito e previsto, spesso, purtroppo, riceve critiche e livore che personalmente non capisco. Abbiamo visto ripetutamente questo schema. Non si piega, sta facendo qualcosa che si sente chiamata a fare, e non vuole essere bullizzata”, ha sottolineato con forza la figlia di Bill e Hillary Clinton.

Lo scorso 1 ottobre il principe Harry ha diffuso un comunicato stampa in cui annunciava l’azione legale contro il tabloid britannico Mail on Sunday, colpevole di aver pubblicato e diffuso alcune lettere private di Meghan Markle con il padre. Lettere pubblicate senza l’autorizzazione della duchessa, manipolate a piacimento dei media che ne hanno estrapolato alcune parti eliminandone altre per plasmare le notizie a loro piacimento.

Il principe Harry nel comunicato era stato particolarmente duro con la stampa, difendendone sì la libertà ma condannando fermamente le fake news.