Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Guardare il calcio fa bene alla salute: lo dice la scienza

Di Antonio Scali
Pubblicato il 14 Ago. 2019 alle 15:42 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:03
0
Immagine di copertina

Guardare il calcio fa bene alla salute: lo dice la scienza

Appassionati di calcio di tutta Italia, unitevi: seguire lo sport più popolare e amato del nostro Paese fa bene alla salute degli spettatori. A dirlo è uno studio condotto dall’Università di Leeds con la popolare agenzia di betting BetVictor, e riportato dalla nota rivista inglese FourFourTwo.

La ricerca si è basata su un campione di 25 tifosi del Leeds di un’età compresa tra i 20 e i 60 anni: il battito cardiaco molto elevato raggiunto durante la visione delle partite di calcio costituiva uno “stress positivo” per il corpo, paragonabile di fatto ad un allenamento moderato.

A confermarlo è il dott. Andrea Utley, principale docente di sviluppo del controllo motorio all’Università di Leeds: “La frequenza cardiaca elevata durante la partita era ad un livello simile a quello di una camminata veloce”. “In definitiva – ha aggiunto il professore – sostenere la tua squadra in una partita di calcio garantisce un allenamento cardiovascolare moderato e, a seconda del risultato, un impulso psicologico positivo o un crollo”.

Durante le partite, il battito cardiaco dei tifosi che hanno preso parte all’esperimento sono aumentati fino a 130 per minuto, più del 64% della frequenza base media. In particolare, un gol fatto dalla loro squadra, il Leeds, ha fatto salire la frequenza del 27%, un gol subito del 22%.

Inoltre una vittoria della propria squadra fa abbassare la pressione sanguigna, il che ha benefici positivi per la salute: livelli che aumentano dopo una sconfitta. Il calcio inoltre influenza anche il nostro umore: la felicità per una vittoria dura 24 ore, mentre la rabbia per una sconfitta si protrae per giorni.

Ripetere le stesse azioni è il segreto della felicità, lo dice la scienza

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.