Covid ultime 24h
casi +20.648
deceduti +541
tamponi +176.934
terapie intensive -9

Dalle mani alle parti intime: cosa faresti toccare e a chi

Uno studio si è occupato del cosiddetto indice di toccabilità delle persone, cioè di quanto queste siano a loro agio a essere toccate da altri. E ha riscontrato differenze tra varie nazionalità europee

Di Emma Zannini
Pubblicato il 31 Ott. 2017 alle 09:39 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 19:39
0
Immagine di copertina

La rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, che si occupa di pubblicazioni scientifiche, nel 2015 ha divulgato uno studio sulla disponibilità delle persone ad essere toccate. Le differenze analizzate riguardano il sesso della persona, il tipo di relazione che intercorre fra le due persone, cioè se si tratta ad esempio di madre e figlio o di due estranei, e infine la nazionalità.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

Le mille trecento persone che hanno partecipato all’esperimento, di entrambi i sessi, provenivano da Finlandia, Francia, Italia, Russia e Regno Unito. A tutti è stato chiesto di indicare con esattezza le parti del corpo che erano disponibili a far toccare ed eventualmente da chi.

I dati raccolti sono poi stati illustrati con delle “mappe di calore”, che mostrano le zone più “accessibili” con un colore più chiaro e quelle che lo sono meno con un colore più scuro.

Il risultato permette di fare alcune osservazioni generali. Per quasi tutti i partecipanti, il tocco delle mani è sempre consentito, mentre nessuno acconsentirebbe che i suoi genitali fossero toccati da un parente.

In generale, sembra che per tutte le nazionalità le aree del corpo che le persone sono disposte a far toccare siano più ampie quando il legame emotivo con l’altro è più forte.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Alcuni dati però possono sorprendere: gli inglesi sono quelli che amano di meno il tocco di altre persone, e invece i russi sono più disponibili rispetto agli italiani.

Come ha detto alla rivista Quartz un co-autore dello studio, il professore alla Oxford University Robin Dunbar, gli stessi ricercatori non si aspettavano una così grande riluttanza da parte degli uomini a farsi toccare rispetto alle donne. Gli uomini non si sentono a proprio agio nemmeno a farsi toccare da sconosciuti la parte dietro alle loro teste.

Ecco alcuni dei risultati:

Soggetti femminili. Credit: Proceedings of the National Academy of Sciences
Soggetti maschili. Credit: Proceedings of the National Academy of Sciences
Grafico dell’indice di toccabilità secondo le diverse nazionalità e la forza del legame emotivo. Credit: Proceedings of the National Academy of Sciences

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.