Cesare Cremonini rivela come è nata una delle sue canzoni più famose: “Ero a scuola a la prof. mi cacciò” | VIDEO

Di Beatrice Tomasini
Pubblicato il 5 Apr. 2019 alle 09:52 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:09
0
Immagine di copertina
I lunapop

Cesare Cremonini ha regalato ai suoi fan un curioso aneddoto sulla nascita di una delle sue canzoni più famose, ‘Qualcosa di grande’. Il brano dei Lunapop, proprio in questi giorni, ha festeggiato i 19 anni dalla pubblicazione.

Il leader della band bolognese ha deciso di raccontare con un post su Instagram come è nata la canzone che gli valse la vittoria al Festivalbar 2000 condotto da Alessia Marcuzzi e Fiorello: “Oggi, esattamente 19 anni fa, usciva Qualcosa di grande. La scrissi sul banco di scuola durante una lezione di matematica”.

Il cantautore 39enne prosegue così nella spiegazione: “La professoressa Fiorini, che era solita rimproverarmi dicendo ‘Cremonini, non facciamo poesia!’ se ne accorse e mi fece uscire dall’aula. Vincemmo quello stesso anno il Festivalbar. Comunque la prof aveva ragione. In matematica sono scarsissimo”.

Il post su Instagram ha totalizzato in breve centinaia di migliaia di visualizzazioni e commenti di fan e personaggi famosi come il conduttore Alessandro Cattelan: “ahahahah Fratello… e dietro le quinte, quella sera, io svolgevo il mio primo lavoro pubblicizzando dei succhi di frutta a.c.e. 🤣 era destino!” Segue quello della Marcuzzi che ha postato un cuoricino e scritto: “Me lo ricordo come fosse ieri”.

L’album “Squérez”, da cui è tratta non solo “Qualcosa di grande” ma anche altre hit famosissime come “50 Special”, conquistò il primo posto in classifica quell’anno mantenendo il primato per ben 13 settimane di fila.

I Lunanop non hanno pubblicato altri album successivamente per la scelta di Cremonini di proseguire la sua carriera da solista. Il suo album di esordio fu “Bagus”, un altro successo con hit come “Latin Lover” e “Vieni a vedere perché”.

Cremonini: “I rapper di oggi si vantano con 5 rolex al polso… Vorrei dirgli com’è vendere 1 milione di copie a 18 anni”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.