Covid ultime 24h
casi +19.644
deceduti +151
tamponi +177.669
terapie intensive +79

Chiara Ferragni si fa rimborsare le vacanze in Polinesia: ecco perché

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 16 Apr. 2019 alle 15:27 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:58
0
Immagine di copertina
Chiara Ferragni e Fedez. Credit: Instagram/Chiara Ferragni

Chiara Ferragni ancora nella bufera. La fashion blogger pubblica su Instagram un post in cui annuncia il suo prossimo viaggio: per le vacanze di Pasqua che si avvicinano, l’influencer di Cremona e Fedez voleranno in Polinesia.

“Pronti per la Polinesia per le vacanze di Pasqua con te, Fedez ❤️ Fatto divertente: abbiamo programmato questo viaggio per agosto 2017 ma, pochi giorni prima della nostra data di partenza, abbiamo scoperto che ero incinta di Leo. Il nostro medico ci ha detto che non era il posto più sicuro per viaggiare fino ai primi tre mesi di gravidanza, quindi abbiamo annullato il viaggio, cercando di ottenere un rimborso. Il rimborso non è mai arrivato ma, dopo 1000 e-mail e telefonate, siamo riusciti a cambiare le date e riprenotare per le vacanze di Pasqua 2019”.

Insomma, la fashion blogger più famosa d’Italia ha reso noto ai suoi milioni di follower che cosa farà nei prossimi giorni, ma non è quello a far scatenare gli haters. In tanti si sono scagliati contro l’influencer e il marito rapper per la questione del rimborso.

“Eh si perché se non ve la rimborsavano era difficile per voi una meta come la Polinesia… con quel che costa!!! Ma vaffanculo! Con affetto!”, scrive un utente. “Con tutti i soldi che avete.. Anche il rimborso avete chiesto”, gli fa eco un altro utente. “Che bisogno c’era di raccontare questa cosa del rimborso?”, si legge in un altro commento. “Sei ridicola veramente… sei straricca ti metti a piangere per un rimborso? Credo che il tuo ‘voglio rendermi normale ai vostri occhi’ non sia andato a buon fine”, scrive un altro utente.

“Dai Chiara, io ti seguo e le vostre avventure quotidiane mi divertono, mi astengo dal commentare i tuoi post o simili, ma questa storia del rimborso è proprio uno schiaffo alla povertà, almeno potevi evitare di condividerla qui”, scrive un altro e ancora: “Poveri alle prese con il rimborso😂 o sono tirchi da paura o come penso giocano a fare le vittime per equipararsi ai comuni mortali e avere piú consensi”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.