La nuova campagna animalista di Silvio Berlusconi: “Bisogna proteggerli, io dormo con nove cani”

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 22 Mar. 2019 alle 23:07 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:16
1
Immagine di copertina

Silvio Berlusconi e i cani. Il Cavaliere è da sempre un grande appassionato di animali.

Dalle due barboncine Dudù e Dudina, diventate famose per le apparizioni pubbliche al fianco di Francesca Pascale, agli spot con in braccio gli agnellini prima di Pasqua: l’ex premier Silvio Berlusconi sa bene che gli animali sono ottimi alleati in campagna elettorale.

E così B. colpisce ancora, in un’intervista rilasciata a ‘Dalla parte degli animali‘, la trasmissione di Michela Brambilla, e lancia una campagna animalista.

La campagna si chiamerà “Codice dei diritti degli animali”, e il suo intento è dare loro una tutela più stringente. Un’iniziativa che fa il paio con la campagna lanciata domenica scorsa dalla stessa Brambilla, in qualità di presidente della Leidaa e dell’Intergruppo parlamentare per i diritti degli animali, di una modifica costituzionale che, introducendo gli animali nella Carta con una modifica all’art. 9 (quello che oggi tutela solo il patrimonio artistico e architettonico), sia propedeutica alla trasformazione del loro status da oggetti a soggetti portatori di diritti.

Il Cavaliere si lancia contro il randagismo e in difesa invece delle adozioni nei canili.

Poi racconta: “Nove dei miei cani dormono in camera, si svegliano con me, fanno colazione con me”. I loro nomi? Peter, Trilli, Wendy, Harley, Rambo, Marilym e Ginny.

> Berlusconi insulta gli italiani: “Siete una vergogna. Aprite gli occhi”

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.