Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home

Archivio Magazzini Chapter one: una mostra di Yvonne De Rosa

Immagine di copertina
Maurizio Valenzi

Da Nino Taranto a Sophia Loren, da Anna Magnani a il sindaco Valenzi, da Edoardo de Filippo ai Kennedy

Venerdì 12 ottobre alle ore 19:00 Yvonne De Rosa presenta a Magazzini Fotografici un’anteprima del progetto ARCHIVIO MAGAZZINI.

L’oggetto della ricerca fotografica di Yvonne è incentrato sul recupero e riutilizzo di materiale fotografico, concentrandosi particolarmente sull’osservazione dell’interazione tra passato e presente, alla ricerca di una narrativa senza tempo.

La missione che l’autrice si prefigge con il progetto ARCHIVIO MAGAZZINI è di riportare alla luce uno straordinario patrimonio culturale: “la valorizzazione del nostro territorio va di pari passo con la riscoperta e la conoscenza della nostra memoria storica”.

Il progetto ARCHIVIO MAGAZZINI ha l’obiettivo di recuperare oltre 10mila negativi ritrovati in una scatola e salvati dalle intemperie, appartenenti a un (sino ad ora) ignoto degli anni 50’, attraverso un lungo lavoro di restauro e digitalizzazione.

“La diffusione della cultura non può più prescindere dalla rete che, in termini di diffusione collettiva, è un potente strumento di conoscenza non solo per studiosi ed appassionati ma anche per studenti, artisti, ricercatori e per tutta la comunità locale.  La digitalizzazione dell’archivio fotografico si presenta così come una grande occasione di studio a livello culturale e sociale. Un lavoro necessario non solo a bloccare i segni del tempo, ma doveroso nei confronti del valore delle opere in oggetto”.

In questa occasione verrà presentato soltanto un estratto del potenziale valore dell’ARCHIVIO MAGAZZINI: la mostra presentale prime foto digitalizzate rimaste inedite per oltre 60 anni e che ci rendono testimoni di un periodo storico che ha segnato una fase unica per la nostra regione.

Da Nino Taranto a Sophia Loren, da Anna Magnani a il sindaco Valenzi, da Edoardo de Filippo ai Kennedy passando per un vero e proprio spaccato di vita del nostro territorio con una sequenza di ritratti in bianco e nero che portano con sé tutto il fascino dei tempi passati.

Questo primo capitolo sarà in mostra a Magazzini Fotografici dal 12 ottobre 2018 alle ore 19:00 e resterà in allestimento fino al 2 dicembre 2018.

12 ottobre / 2 dicembre | opening 12 ottobre ore 19:00 | Magazzini Fotografici | Via San Giovanni in Porta, 32 Napoli

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 18.255 casi e 66 morti: il bollettino del 28 maggio 2022
Cronaca / Como, 17enne muore dopo un tuffo nel lago
Cronaca / Bmw deve richiamare oltre 60mila auto in tutto il mondo: software difettoso
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 18.255 casi e 66 morti: il bollettino del 28 maggio 2022
Cronaca / Como, 17enne muore dopo un tuffo nel lago
Cronaca / Bmw deve richiamare oltre 60mila auto in tutto il mondo: software difettoso
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, l’Oms: “I casi attuali potrebbero essere solo la punta dell’iceberg”
Lotterie / Estrazioni del Lotto, Superenalotto e 10eLotto oggi sabato 28 maggio 2022
Cronaca / Maestra insegna l’inno della Roma agli alunni, un genitore protesta: “Mio figlio è laziale, piangeva”
Esteri / Pilota in pensione torna a combattere per Putin, ma muore in battaglia
Esteri / Spara sulla folla per un mancato parcheggio: una donna lo uccide a colpi di pistola
Cronaca / “È normale che Gianluca Vacchi si arrabbi se non fai come dice lui”: la presa di posizione dei dipendenti
Esteri / La Cina ritira dalla circolazione un libro scolastico di matematica: “È pornografico”